Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    On, Off e il mistero della torta scomparsa

    Voi tutti sapete che in ogni casa che si rispetti vivono sempre dei Folletti.
    «Come può essere? – potrebbe chiedermi qualcuno di voi – se io non li ho mai visti?».
    Ve lo garantisco io! È che i folletti sono bravissimi a nascondersi, a non farsi scoprire, ed è per questo che non li avete mai visti!

    Anche nella casa dei Signori Rossi vivono due Folletti: On e Off. I Signori Rossi, naturalmente, non li hanno mai visti, ma sanno che ci sono e se succede che sparisce qualcosa o se si sentono rumori strani, sono prontissimi a dare la colpa a quei due simpatici esseri un po’ magici e un po’ burloni.

    Infatti quel giorno in cui sparì la torta dal frigorifero, il signor Rossi fu subito pronto non solo ad accusare i folletti, ma decise pure di chiamare la DAF, cioè la Disinfestazione Anti Folletti, per eliminarli dalla casa.

    Cosa potevano fare i nostri poveri amici, On e Off, per salvarsi?  L’unico modo era improvvisarsi investigatori per un giorno e scoprire chi fosse il vero colpevole che aveva portato via la torta.

    Dopo una serie di sospetti, di ricerche e di misteri, il colpevole viene trovato, ma …. Questa è una sorpresa, perché il finale sarà veramente molto molto…. Magico….

    Se volete venire anche voi ad aiutare On e Off a svelare il MISTERO DELLA TORTA SCOMPARSA vi aspettiamo il 31 gennaio alle ore 16.00.

    Cosa portare durante lo spettacolo

    Anche in questo spettacolo di Teatro Onlife, per favorire la partecipazione e l’interazione, ai bambini viene chiesto di portare una serie di oggetti. In questo caso:

    • un copricapo qualsiasi

    Cast artistico

    • Pino Costalunga lavora da 40 anni come regista, drammaturgo e attore per il Teatro per adulti e per ragazzi e con progetti di lettura e spettacolo. È membro del coordinamento regionale di lettori professionisti LeggerePerLeggere. È da molti anni ospite di diversi festival nazionali con progetti legati alla lettura ad alta voce; è presenza fissa del Festivaletteratura di Mantova
    • Mariangela Diana, attrice esperta nel settore del teatro ragazzi, tra i finalisti del premio Hystrio alla Vocazione 2019
    • Fabio Bersan, tecnico
    • Stefano Piermatteo, consulente digitale

    Giovannin senza paura

    Può succedere – o forse è già successo – che qualche personaggio delle vecchie fiabe si perda in questo mondo pieno di voci, messaggi, che arrivano in ogni momento del giorno e della notte più per confondere che per informare o raccontare.

    Può succedere che allora questi personaggi dimentichino pure da dove arrivano e non possano così ritrovare la strada di casa.

    Ma ci abbiamo pensato noi a dare una casa e una voce agli antichi protagonisti delle fiabe. In Giovannin senza paura un attore e quattro musicisti “armati” di flauto, clarinetto, trombone e percussioni, raccontano il loro perdersi e ritrovarsi, narrando le loro storie: quella di un lupo che assomiglia molto a quello di Cappucetto Rosso, ma è il lupo di un’altra storia che si svolge sulle rive del Lago di Garda, oppure quella di una vecchia che potrebbe anche essere la strega di Hansel e Gretel, ma invece non è o quella di un certo Giovannino che, senza alcuna paura, è già comparso in molte altre storie e si ritrova più forte e più furbo che mai, proprio in questa.

    Una narrazione e azione teatrale con un attore e quattro strumenti in scena, con le musiche originali di Gabrio Taglietti per ridare voce e casa alle antiche fiabe italiane.

    Una co-produzione realizzata con Oficina OCM Orchestra da Camera di Mantova, con il contributo di Fondazione Cariverona nell’ambito del progetto “Fatti di Musica”.

    Teatro OnliFe

    Cosa possiamo fare in queste settimane, nel weekend, con i bambini? Cercate un evento online fuori dal comune? Vi diamo appuntamento agli eventi di Teatro Onlife. Spettacoli in rete per il mondo dei bambini.

    Teatro onlife

    E’ un innovativo progetto tecnologico, con questa in iziativa offriamo un’esperienza di teatro digitale dove bambini e ragazzi hanno la possibilità di interagire con uno o più attori in uno spazio alternativo, senza rinunciare all’irripetibilità dello spettacolo dal vivo. Gli spettacoli che proponiamo sono tutte opere prime, originali, scritte e dirette dal nostro staff artistico.

     

    Quando?

    Sono in programma dallo scorso novembre e proseguiranno per tutto il mese di aprile 2021.
    Segue il calendario con le date aggiornate.

    Modalità

    • Gli eventi si tengono sulla piattaforma Zoom
    • Durata: 30 minuti
    • Massimo 30 accessi a evento.
    • Una volta completato l’acquisto vi verrà inviata una email con i dettagli per il collegamento.
      A ogni spettacolo chiediamo ai bambini di portare un particolare oggetto che vi verrà comunicato al momento dell’acquisto.

     

    Il team creativo:

    • coordinamento a cura di Pino Costalunga, esperto di letteratura e teatro per ragazzi. Ospite fisso di importanti festival come FestivalLetteratura di Mantova
    • Mariangela Diana, attrice esperta nel settore del teatro ragazzi, tra i finalisti del Premio Hystrio alla Vocazione 2019
    • Alessandra Coltri, educatrice e operatrice teatrale oltre che esperta di letteratura per i ragazzi
    • Fabio Bersan, tecnico
    • Stefano Piermatteo, consulente digitale
    • Tatiana Petrova, esperta educazione teatrale

    La piattaforma Zoom è lo strumento che utilizziamo per veicolare il giovane pubblico, dai 4 anni, in una sorta di spazio virtuale dove vivere lo spettacolo in maniera interattiva, sensoriale e condivisa. A guidare i ragazzi in questa esperienza vi è il team creativo della nostra istituzione, forte dell’esperienza maturata in questo settore da quasi quarant’anni. 

    Teatro Onlife è una proposta organizzata in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, Regione del Veneto, Mibact e il contributo di Fondazione Banca Popolare di Verona.

     

    Caccia al tesoro Verona

    Nello scenario spettacolare della città di Verona e i suoi quartieri minori,  Borgo Roma, Veronetta e Santa Lucia, custodi di bellezze storiche, urbane e paesaggistiche, vi aspettiamo per un grande gioco di squadra per le famiglie.
    Un’apposita App vi guiderà nel gioco.

    Ingresso gratuito.

    Per maggiori informazioni e prenotazioni (entro il 20 settembre)

     

     

    Vi aspettiamo!

    Caccia al Tesoro Verona è parte del progetto School & Community di Rete Tante Tinte, sviluppato in collaborazione con Fondazione Aida, che ha ottenuto un finanziamento nell’ambito di Piano Cultura Futuro Urbano del MiBACT. Il finanziamento mira a sostenere progetti di promozione e valorizzazione delle periferie delle città metropolitane e nei capoluoghi di provincia di tutta Italia.

    Informazioni

    Chiama: 045/8001471 oppure scrivi a info@cacciaaltesoro.it

    Last call per Babbo Natale

    Ultime quattro repliche di Babbo Natale e la neve che non c’è, spettacolo per bambini allestito nell’ambito di Teatro Onlife, un innovativo progetto tecnologico che offre un’esperienza di teatro digitale dove bambini e ragazzi hanno la possibilità di interagire con uno o più attori in uno spazio alternativo, senza rinunciare all’irripetibilità dello spettacolo dal vivo.

    Quando?

    Il 6 gennaio alle ore 11.30, 16.00, 17.00 e 18.00 sulla piattaforma Zoom.
    A bordo della slitta di Babbo Natale, vivremo un avventuroso viaggio virtuale dove impareremo a rispettare e apprezzare il nostro pianeta.

    Cosa portare?

    Bambini, durante lo spettacolo tenete a portata di mano il regalo che avete ricevuto in dono da Babbo Natale.

     

     

    Sostieni Teatro Onlife

    Per proseguire con lo sviluppo tecnologico di Teatro Onlife, realizzare: la App necessaria ai bambini per interagire maggiormente con gli attori, la piattaforma editoriale e potenziare lo sviluppo dei server, abbiamo bisogno del vostro aiuto.
    Sostieni la campagna di raccolta fondi per Teatro Onlife attraverso l’Art Bonus (permetterà di recuperare il 65% della donazione) o la piattaforma di crowdfunding.

    Arnaldo Fusinato, non solo “morbo” e “pan che manca”!

    SCHIOdare il passato, SCHIOdare le forze che ci sono in noi per un futuro da SCHIantO. Un gioco di parole che vuole essere una giocosa ma non banale premessa all’evento disponibile online dal 30 dicembre 2020 e per tutto il mese di gennaio 2021.

    Fondazione Aida, nell’ambito del Bando Culturale 2020 promosso dal Comune di Schio, presenta Arnaldo Fusinato, non solo “morbo” e “pan che manca”! un reading musicale basato sulla produzione poetica di uno dei personaggi più importanti di Schio, troppo spesso dimenticato: il patriota e poeta Arnaldo Fusinato, al quale Schio ha dedicato strade e scuole.

    Dalle ore 15.00 del 30 dicembre 2020 fino al 31 gennaio 2021 lo spettacolo sarà disponibile gratuitamente online previa registrazione.

    Conosciuto soprattutto per la famosa poesia “l’ultima ora di Venezia”  e per i versi che, indubbiamente con grande tristezza e drammaticità, cantano la resa della grande Repubblica di Venezia all’Impero Autro-Ungarico: «[…] il morbo infuria, il pan ci manca, sul ponte sventola bandiera bianca. […]»

    Arnaldo Fusinato, non solo  “morbo” e “pan che manca”! è il titolo scelto dall’attore e regista vicentino Pino Costalunga che accompagnato dalla voce e dalla chitarra di Giorgio Gobbo, farà un percorso nella vita e soprattutto nell’opera poetica di Fusinato, con la lettura di suoi brani spesso divertenti e poco conosciuti e raccontando l’uomo, il poeta e il patriota.

    Una volta ultimata la prenotazione si riceverà una chiave di accesso per poter visualizzare il video online sul sito della fondazione a partire dalle ore 15:00 del 30 dicembre. Info: fondazione@fondazioneaida.it

    Giovannin senza paura: al Bibiena evento streaming gratis

    Può succedere che qualche personaggio delle vecchie fiabe si perda in questo mondo?
    Che dimentichi pure da dove arriva e non possa così ritrovare la strada di casa?
    Un attore e cinque musicisti “armati” di flauto, clarinetto, trombone e percussioni, raccontano il loro perdersi e ritrovarsi, narrando le loro storie.

    Giovannin senza paura è uno spettacolo tratto da alcune fiabe di Italo Calvino.
    Lo abbiamo allestito e ripreso in queste settimane nello splendido Teatro Bibiena di Mantova e ve lo presenteremo gratuitamente il 19 e 20 dicembre 2020.

    Con i musicisti di Oficina OCM Orchestra da Camera di Mantova: Roberta Nobile, flauto, Elisa Marchetti, clarinetto, Alessio Brontesi, trombone, Roger Catino, percussioni I, Stefano Barbato, percussioni II.
    Narratore: Davide Lazzaretto
    Musiche Gabrio Taglietti
    Regia Pino Costalunga

    Come visualizzare lo spettacolo?

    Dal 17 dicembre potete prenotare il vostro accesso gratuito!

    1. Aggiungete al carrello l’unità richiesta, ovvero il numero di persone che vedranno lo spettacolo con un determinato dispositivo (questo dato ci serve solo per capire l’affluenza).
    2. Compilate il modulo con i dati di una persona
    3. Controllate l’email: vi invieremo la license key da inserire nella pagina

    Quando sarà disponibile?

    Da sabato 19 dicembre 2020 alle ore 10.00 a domenica 20 dicembre 2020 alle ore 22.00 inserite la license key inviata al momento della prenotazione

    Età consigliata: dai 5 anni.
    Durata: 50 minuti.

    Giovannin senza paura è uno spettacolo realizzato in collaborazione con Oficina OCM Orchestra da camera di Mantova nell’ambito del progetto Fatti di Musica, realizzato con il sostegno di Fondazione Cariverona, bando valore territori.

    A Natale il teatro direttamente a casa tua

    Cercate un’attività interattiva e inedita da proporre a Natale ai vostri bambini?

    Vi diamo appuntamento agli eventi di Teatro Onlife. Spettacoli in rete per il mondo dei bambini, un innovativo progetto tecnologico che offre un’esperienza di teatro digitale dove bambini e ragazzi hanno la possibilità di interagire con un attore in uno spazio alternativo, senza rinunciare all’irripetibilità dello spettacolo dal vivo.

    Dal 25 al 27 dicembre sulla piattaforma Zoom presenteremo Babbo Natale e la neve che non c’è.

    A bordo della slitta di Babbo Natale, vivremo un avventuroso viaggio virtuale dove imparerete a rispettare e apprezzare il nostro pianeta.

    Quando?

    • 25 dicembre alle ore: 16.00, 17.00, 18.00 e 19.00
    • 26 dicembre alle ore: 11.00, 16.00, 17.00 e 18.00
    • 27 dicembre alle ore: 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00

    Durata 30 minuti
    Massimo 30 partecipanti
    Per bambini dai 4 anni

    Cosa portare?

    Bambini, durante lo spettacolo tenete a portata di mano il regalo che avete ricevuto in dono da Babbo Natale. Vi farà compagnia durante il viaggio!

     

    Sinossi

    In Babbo Natale e la neve che non c’è, Babbo Natale e la sua vecchia governante, la fedele Natalina, aspettano la neve per caricare i doni sulla slitta e volarsene poi di casa in casa per distribuirli ai bambini e alle bambine.

    Ma la neve ahimè non arriva!!!!
    Dov’è andata? Cosa è successo?
    Riusciranno Babbo Natale e Natalina a ritrovare la neve e a portare a termine il loro lavoro?
    Certo, ci sono i bambini e le bambine che guardano la storia di là dello schermo che ben conoscono i segreti del Natale e che aiuteranno il vecchio dalla barba bianca e la sua simpatica governante a ritrovare la neve e a spiccare il volo con la sua magica slitta.

    Cast

    Di e con Pino Costalunga, nelle vesti di Babbo Natale, e Mariangela Diana, attrice esperta nel settore del teatro ragazzi, tra i finalisti del premio Hystrio alla Vocazione 2019.

    Tecnico Fabio Bersan

    Consulente digitale Stefano Piermatteo

    Grafica Marta Siragna

    Un progetto di Fondazione Aida

    Partner e progetto

    L’iniziativa fa parte di Rete Teatro Onlife. Spettacoli in rete per il mondo dei bambini, un innovativo progetto tecnologico che offre un’esperienza di teatro digitale dove bambini e ragazzi hanno la possibilità di interagire con un attore in un alternativo spazio, senza rinunciare all’irripetibilità dello spettacolo dal vivo.
    E’ organizzata con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona nell’ambito della rassegna Famiglie a teatro, momentaneamente sospesa a causa dell’emergenza Covid in corso.

    Regala un’emozione

    Babbo Natale e la neve che non c’è può essere un originale e accessibile regalo per i bambini e l’intera famiglia.
    Una magica storia da condividere con amici e parenti in un momento in cui lo spazio, e l’esperienza virtuale, rappresentano una calzante occasione di scambio e vicinanza.

    Cosa fare se volete regalare uno o più accessi?

    • Scrivetelo sulle note al momento dell’acquisto indicando il nome e l’indirizzo email del/i destinatario/i del regalo. Invieremo una mail dedicata indicando il nome di chi ha effettuato il regalo.
    • Oppure potete inoltrare voi il link regalo comprensivo di codice d’ordine. In questo caso è necessario scrivere, sempre sulle note al momento dell’acquisto, il nome del destinatario

     

    Note

    E’ possibile chiedere il rimborso entro 24 ore prima dell’inizio dell’evento scrivendo una email a fondazione@fondazioneaida.it indicando: nome, cognome dell’acquirente, data e orario dello spettacolo di cui si vuole chiedere il rimborso.

     

     

    Ema Stokholma in diretta streaming

    Vi aspettiamo alle 20.00 in diretta streaming sulla nostra pagina facebook.

    Ema Stokholma, amata dj e conduttrice radiofonica,  si racconta nel libro Per il mio bene e svela al pubblico il suo passato, quando il suo nome era ancora quello di Morwenn Moguerou. Segnata da un’infanzia molto difficile, l’autrice parla del tortuoso cammino che l’ha portata a diventare Ema, in cui la musica ha avuto il ruolo fondamentale di proteggerla.

    Perché “Per il mio bene” è una storia vera ma anche un romanzo indimenticabile, che riesce a raccontare il dolore e il male con una lingua immediata e diretta, con uno stile allo stesso tempo durissimo e dolce che colpisce il lettore al cuore e tocca le corde più profonde e vere dell’animo umano.

    L’iniziativa è organizzata con il Comune di Lazise.

    Lazise tra le pagine

    Ema Stokholma, amata dj, voce di Back2Back su Rai Radio2 (insieme a Gino Castaldo), impegnata nella ricerca di nuovi talenti con Amadeus, inaugura il 28 novembre “Lazise tra le pagine”, rassegna di incontri in streaming per chi ama la letteratura e non solo.

    Cinque appuntamenti che toccano molteplici e diversificate tematiche, specchio della società contemporanea, di grande attualità.

    La rassegna è stata in parte interrotta questa primavera a causa dell’emergenza sanitaria in corso, viene riproposta attraverso delle dirette streaming sulla pagina Facebook di Fondazione Aida e sul canale Youtube del Comune di Lazise.

    Ema Stokholma guidata da Giulio Brusati si racconta in Per il mio bene e svela il suo passato, quando il suo nome era ancora quello di Morwenn Moguerou. Segnata da un’infanzia molto difficile, l’autrice parla del tortuoso cammino che l’ha portata a diventare Ema, in cui la musica ha avuto il ruolo fondamentale di proteggerla.

    Seguirà a Ema, il 29 novembre alle ore 20.30, l’incontro con Sara Rattaro che presenterà Sul filo dell’acqua, mentre il 2 dicembre sarà la volta di Gigi Riva in Non dire addio ai sogni, una storia di formazione picaresca e toccante, che racconta con vivida limpidezza una nuova, terribile forma di tratta degli schiavi. Entrambi questi incontri sono moderati da Federico Bonati.

    Il 3 dicembre Davide Giacalone, guidato da Serena Dei, presenterà Addio mascherine, una riflessione sugli aspetti positivi e negativi della pandemia, e non solo.

    Il 4 dicembre Daniela Lucangeli con Valentina Burati daranno voce a A mente accesa. Crescere e far crescere, un libro scritto da una scienziata che da anni si occupa di trovare soluzioni efficaci per supportare lo sviluppo dei bambini in difficoltà.

    La rassegna è organizzata dal Comune di Lazise, Fondazione Aida e Cultura.

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata