Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT
EN

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    Fondazione AIDA

    alternativo

     

    Da quasi 40 anni sappiamo che la cultura aiuta a diventare cittadini migliori. Con passione lavoriamo insieme alle comunità per creare consapevolezza verso se stessi e gli altri.


    Il teatro è la storia di Fondazione Aida, una realtà culturale attiva e presente nell’ambito teatrale da oltre trentacinque anni.

    La nostra fondazione è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero per la Pubblica Istruzione e dalla Regione del Veneto. Con il Comune di Verona, Assessorati alla Cultura e all’Istruzione, sono attive numerose collaborazioni in particolare per le storiche rassegne dedicate alle famiglie e alle scuole.

    Organizziamo e produciamo stagioni teatrali rivolte alle scuole e alle famiglie, proponiamo inoltre percorsi di formazione e iniziative di prosa, incontri con persone del mondo della cultura e dell’attualità.
    Grazie a formule di partenariato con realtà aziendali che ci danno fiducia possiamo realizzare progetti culturali mirati e condivisi.

    Le tappe più significative

    1983
    Era il 1983 quando, a Verona, un gruppo di artisti decise di unirsi per promuovere il teatro per ragazzi. Questi sono i primi passi verso la nascita di una realtà che, fin dall'inizio, si è presentata come uno spazio aperto in cui artisti con versatilità e caratteristiche diverse possono confrontarsi, collaborare e dare vita a nuove creazioni artistiche.
    1984
    Era il 1984 quando, a Verona, un gruppo di artisti decise di unirsi per promuovere il teatro per ragazzi. Questi sono i primi passi verso la nascita di una realtà che, fin dall'inizio, si è presentata come uno spazio aperto in cui artisti con versatilità e caratteristiche diverse possono confrontarsi, collaborare e dare vita a nuove creazioni artistiche.
    1987
    L'Associazione ottiene dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali il riconoscimento di Teatro stabile dell'innovazione per ragazzi e nel 1996 diventa Fondazione Aida.
    1996
    Inizia la prolifica collaborazione con lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli. Abbiamo creato la trilogia "L'Imbriago" (1996), "El Mato" (1998) e "El Morto" (1999) sul tema del disagio mentale e della malattia. Una prima esperienza verso un teatro civile che porterà a progetti successivi come “Briciole” (anoressia) e “Oh Boy” (diversità).
    1999
    Organizziamo la prima edizione di 'Author's Sips'. In Italia è una delle manifestazioni più longeve che unisce, in un unico evento, la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio e della cultura attraverso incontri con personaggi del mondo dello spettacolo. Dal 2010 l'evento è patrocinato dall'Istituto Regione Veneto Ville e gli eventi si trovano in Veneto all'interno dello splendido scenario delle sue Ville.
    2000
    Il progetto Briciole, che affronta il tema dei disturbi alimentari tra gli adolescenti, è stato finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Cultura 2000. Una delle prime esperienze "in Europa" che ha portato alla messa in scena dello spettacolo e delle relative tournée in Italia, Francia, Spagna e Grecia.
    2001
    Fondazione Aida diventa soggetto accreditato per la formazione e l'aggiornamento dei docenti presso il MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - dipartimento per l'istruzione dir. N. 170/2016).
    2003
    Il cambiamento e l'evoluzione sono uno dei punti di forza di questa realtà che, nata a Verona, ha sempre avuto uno sguardo curioso all'esterno. Nel 2003, quindi, è diventato anche un centro di formazione professionale accreditato dalla Regione Veneto, riconosciuto con il Codice Ente A0154 nei settori dell'istruzione superiore e della formazione continua, in grado di organizzare corsi per operatori tecnici, artistici e organizzativi dello spettacolo dal vivo.
    2004
    Debutta lo spettacolo “La compagnia del Maestro Zeppa”, sintesi e risultato del progetto “Diversamente a teatro”. Si tratta di un'iniziativa di inclusione sociale e lavorativa che coinvolge gruppi di bambini disabili: una progettazione attiva che abbiamo sviluppato negli anni successivi in ​​modi diversi.
    2007
    È stato un anno molto produttivo e di grande respiro internazionale. Siamo stati a New York con Pier Paolo Pasolini poeta delle ceneri, siamo stati protagonisti del progetto europeo ELM European Literary Marathon e abbiamo gettato le basi di ReconcArt, progetto europeo anche questo che ha portato alla messa in scena dello spettacolo 'Hijab' o 'Letizia Quintavalla'.
    2014
    Aida e GlossaTeatro decidono di incrociare le loro strade artistiche. Fondazione Aida amplia la propria offerta culturale grazie alla valorizzazione della ricerca teatrale e musicale di GlossaTeatro. Fondato nel 1996 dall'artista vicentino Pino Costalunga, GlossaTeatro propone spettacoli frutto di un lungo percorso di ricerca musicale e teatrale che focalizzano la loro attenzione sulla ricerca di parole e gesti intesi come mezzi espressivi e comunicativi.
    2015
    È andata in scena la prima commedia musicale “Merry Christmas Santa Claus”, una nuova forma di espressione artistica resa possibile dalla stretta collaborazione con importanti partner come il Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
    2018
    Fondazione Aida ha festeggiato i suoi primi 35 anni, un traguardo importante per un sogno che all'inizio nessuno sapeva dove avrebbe portato. Sono tante le cose che sono state realizzate ma tante altre che vorremmo realizzare, nella convinzione che la cultura sia una risorsa e un valore su cui possiamo ancora investire, portando qualità e stimoli sempre nuovi.

    Team

    Roberto Terribile

    Fondatore e co-direttore artistico

    terribile@fondazioneaida.it

    Meri Malaguti

    Direttore

    malaguti@fondazioneaida.it

    Pino Costalunga

    Condirettore artistico

    pinocostalunga@gmail.com

    Leonardo Sartori

    Direttore organizzativo

    sartori@fondazioneaida.it

    Fabio Turri

    Segreteria organizzativa

    spettacoli@fondazioneaida.it

    Irene Pirelli

    Ufficio Estero

    estero@fondazioneaida.it

    Valentina Adrian

    Referente gestione amministrativa progetti

    ufficiopersonale@fondazione aida.it

    Stefania Longo

    Referente ufficio amministrativo

    amministrazione@fondazioneaida.it

    Silvia Chemello

    Segreteria ufficio amministrativo

    amministrazione1@fondazioneaida.it

    Marina Piacenza

    Referente ufficio personale

    contratti@fondazioneaida.it
    Greta Fantin

    Greta Fantin

    Referente Teatro comunale DIM

    info@dimteatrocomunale.it

    Nathalie Pavoni

    Referente Auditorium Vivaldi

    auditoriumvivaldi@fondazioneaida.it

    Alessandra Coltri e Annachiara Laghi

    Referenti Teatro Stimate

    teatrostimate@fondazioneaida.it

    Riccardo Carbone

    Responsabile tecnico

    Luciana e John Trojan

    Sostenitori

    Collaboratori

    Registi: oltre a Pino Costalunga collaborano: Nicoletta Vicentini, Manuel Renga, Maria Selene Farinelli, Catia Pongiluppi, Matteo Mirandola

    Attori: Andrea Avanzi, Claudia Bellemo, Justine Caenazzo, Alice Canovi, Stefania Carlesso, Pino Costalunga, Sara Favero, Enrico Ferrari, Matteo Ferrari, Matteo Fresch, Greta Magnani, Cristiano Parolin, Nicola Perin, Marco Rampello, Silvia Rizzi, Emanuela Sabatelli, Emanuele Sbarbaro, Fabio Slemer, Rossella Terragnoli, Annachiara Zanoli, Adriano Evangelisti, Stefano Colli, Federica Laganà, Giuseppe Brancato, Chiara Serangeli, Elisa Lombardi, Gaia Carmagnani, Cesare Soffiati, Tutti Shieber François

    Musicisti: Marco Remondini, Roberto Trovesi, Leonardo Frattini, Vittorio Pozzato, Gabriele Bolcato, Patrizio Maria D’Artista, Andrea Faccioli, Maestro Valentino Corvino

    Formatori: Gaia Bellini, Oscar Chellin, Patrizia Anania, Alessandra Coltri

    Coreografi: Elisa Cipriani, Luca Condello
    Scenografie
    : Guglielmo Avesani, Gilda Li Rosi, Stefano Zullo
    Costumi: Antonia Munaretti
    Grafica: Lorenzo Stocchero, Letizia Ortolini
    Foto Video: Paolo Concari, Luca Sartori, Francesca Marta, Daniel Bertacche, Gabriele Grotto

    Staff Tecnico: Federico Visintainer, Gino Bisignano, Riccardo Carbone, Fabio Bersan, Mattia Cunico, Tobia Cardaci (Auditorium Vivaldi Cassola), Enrico Bellaro, Clara Stocchero, Andrea Galas, Carlo Villa, Filippo Bonvicini, Manuel Garzetta, Go-Service

    Volontari: Elena Lupu, Emma Ambrosi, Tatiana Petrova, Carmen Solinas, Alfonso Brigidi, Diletta Bonotto, Elena Ventruzzo, Gabriella Rossi, Roberta Graziano, Annamaria Gnaccarini e Maria Valeria Sani

    Video

    Condividi

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata