Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT
EN

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    We wish you a Muffins Christmas

    I Muffins presentano “We wish you a Muffins Christmas”, un divertentissimo concerto adatto a tutta la famiglia per festeggiare insieme la magia del Natale!
    I quattro performers vi incanteranno con le melodie dei più celebri brani natalizi e attraverso le intramontabili colonne sonore delle fiabe che hanno fatto la storia.

    Broadway Express – Febbre da musical!

    Siete pronti a scatenarvi sulle note di “Grease”, “Chicago” e “Mamma Mia”; a emozionarvi rivivendo le tormentate storie d’amore di “Romeo e Giulietta” e de “I Promessi Sposi”?
    E naturalmente non finisce qui: le fermate sono tante e il viaggio è lungo.
    Quindi non vi resta che preparare i bagagli, convalidare il biglietto e salire con noi sul Broadway Express!

    A tutto pop

    La compagnia “I MUFFINS” propone un vasto repertorio di musica leggera tra indimenticabili hit internazionali e grandi classici della canzone italiana: da Domenico Modugno a Ed Sheeran!

    Un pianeta da salvare

    Un pianeta da salvare,  spettacolo digitale, inclusivo, sull’educazione e il rispetto per l’ambiente per bambini dai 4 anni.

    Ambientato su Marte nel 3022, il Professor Protonicus è pronto ad aprire un varco spazio-temporale per spedire indietro nel tempo sulla Terra un piccolo uovo robot di sua invenzione, il potente L0V3, che  una volta schiuso avrà il compito di ripulire il pianeta Terra prima che i rifiuti lo sommergano e gli umani siano costretti a trasferirsi su Marte.

    Un software implementato in fase di produzione consente all’attrice di animare le illustrazioni realizzate da Francesco Zatti “umanizzando” i personaggi e rendendoli immediati agli occhi degli utenti.
    Ai bambini viene chiesto di tenere a portata di mano un oggetto subacqueo, l’avventura attraverserà anche i mari!

    Lo show è parte appuntamento del progetto sperimentale Teatro Onlife, piattaforma educativa digitale realizzata da Fondazione Aida che al suo interno vede coinvolte diverse figure professionali: Pino Costalunga, attore, regista, esperto di letteratura e teatro per ragazzi, Simone Dini Gandini, regista, Fabio Bersan tecnico teatrale, Francesco Zatti, illustratore e scenografo, Alice Canovi, musicista, Alessandra Coltri, supporto nell’ambito educativo, e Simone Terenziani, presidente e fondatore di Comelasfoglia associazione che si occupa di promozione della cultura del gioco.

    Mostri Famosi

    Pino Costalunga ci racconterà di loro, di quei Mostri famosi e meno famosi che hanno spaventato e divertito, e ancora spaventano e divertono, tanti bambini. Lo farà accompagnato da alcune immagini proiettate, a commento di queste storie.

    Andremo a conoscere il Gruffalò, il Mostro Peloso, ma anche mostri famosi in altre parti del mondo: il mostro Bagai, una leggenda della tradizione haitiana per spiegarsi l’alternarsi del giorno e della notte. Infatti questo mostro mangerà il Sole, lasciando la Terra avvolta nell’oscurità! Per fortuna un piccolo eroe, Petit Bondié, riuscirà con uno stratagemma a liberare il sole.

    Si concluderà con una serie di filastrocche cantate, scritte direttamente da Pino Costalunga, che hanno come tema i vampiri e i fantasmi.

     

    Tutto ciò verrà accompagnato dalla voce e dagli strumenti di Leonardo Frattini, eccezionale polistrumentista che ha composto più di una canzone per lo Zecchino d’Oro e che realizzerà una serie di canzoni in tema “mostruoso”.

    Fiabe in concerto… e il sogno realtà diverrà

    Questa è la magia che da sempre Walt Disney ha saputo regalarci e che non ha mai smesso di far sognare “grandi e piccini” attraverso le sue storie indimenticabili, ma soprattutto grazie alla sua musica!
    Vi aspettiamo per vivere insieme a noi un indimenticabile viaggio attraverso le più belle colonne sonore che hanno segnato prima la nostra infanzia e poi la nostra vita!

    Le Sorelle Van Stories

    Trama

    Sono Anny e la dottoressa Aliciandi e sono sorelle opposte: una più avventurosa e l’altra più precisa, scienziata. La loro missione è girare per il mondo alla ricerca della fiaba perfetta! Quando si fermano in un posto raccontano tutte le fiabe ascoltate, lette, vissute fino a quel momento e poi… vengono scelte e (per chi vuole) raccontate dagli spettatori! Insieme a loro ci sarà il fedelissimo Igor (il tecnico)!  Un viaggio in tutto il mondo attraverso le fiabe, le storie tipiche, le vicende, gli aneddoti, le tradizioni di ogni Paese: dall’Europa all’Africa, dai nativi americani ai giapponesi, dalle storie raccolte da Mandela alle storie raccolte da Calvino, passando per Collodi e Rodari.

    Il pubblico sarà immerso nelle varie storie, si immedesimerà nei vari personaggi folkloristici, parteciperà alle vicende attraverso narrazioni, musiche, giochi coinvolgenti, scene mimate, coreografie, pupazzi, piccoli quiz…

    Chissà se le nostre protagoniste risponderanno al grande quesito: esiste la fiaba perfetta? Scopriamolo insieme!

     

    Necessità tecniche: •lo spettacolo non necessita di palco poiché sarà adibito a tale il nostro van; • i bambini potranno sedersi sul prato mentre per gli adulti si possono prevedere delle sedute attorno; • in caso di pioggia lo spettacolo può svolgersi se viene spostato in situazioni al coperto come portici o strutture telonate; • carico di corrente 4kw 220V.

    Storie Incartate per Principesse Ribelli

    Le Fiabe si possono raccontare… Ma si possono anche disfare, costruire e ricostruire?

    Come si fa con i giocattoli\costruzioni di Todo ai quali la scenografia del nostro spettacolo s’ispira?

    Tutti i personaggi delle fiabe hanno dei ruoli ben precisi, dai quali è difficile uscire: il Principe ha sempre qualche tesoro da trovare oppure qualche Principessa da salvare  e  lei,  la Principessa di turno, deve sempre stare zitta e buona ad aspettare il Principe che la venga a liberare o  a svegliare, con un bacio, da un sonno stregato e fatale.

    Una fiaba-spettacolo divertente e leggera che con grande fantasia affronta  il tema antico e attualissimo della parità di genere, cercando di suggerire al pubblico dei bambini e delle bambine l’importanza di non avere pregiudizi  e che li inviterà a perseguire con fermezza l’affermarsi pieno dell’ uguaglianza tra maschio e femmina per poter superare insieme i tanti e spesso stupidi e pericolosi  stereotipi legati al genere.

    Trama

    Nella nostra storia arriva l’Aggiustafiabe, che ha il potere non solo di aggiustare le fiabe dimenticate e perdute nei vecchi libri rovinati dalla muffa a dai tarli, ma ha pure gli attrezzi per modificarle, come in una scatola di costruzioni, assieme ai ruoli e ai destini dei personaggi.

    Ed è così che le nostre Principesse delle Fiabe diventano davvero delle “terribili ragazze ribelli” che hanno voglia di prendere in mano la loro vita per guidarla e plasmarla in prima persona, senza starsene là ad aspettare, magari addormentate, come è stato insegnato loro da una tradizione antica di stampo paternalista e maschilista, il Principe di turno che le possa svegliare. Perché ogni Principessa ha il diritto di guidare il  proprio futuro come e dove  più le piace.

    È per questo che nella nostra Fiaba sarà la Principessa ad affrontare mille avventure per trovare il Principe perduto, toccherà proprio a lei sconfiggere il Drago con le armi dell’intelligenza e liberare il Principe prigioniero, e se poi sarà lei a volere il classico finale da fiaba, con il matrimonio fastosissimo per diventare Regina, ebbene, sarà così! Ma se vorrà un finale diverso, sarà lei e solo lei a sceglierlo, in piena autonomia e libertà, senza costrizione alcuna.

     

    Gianni Rodari l’inventore di storie e di rime

    Gianni Rodari è senza ombra di dubbio colui che tra gli anni ’50 e ’60 del ‘900 ha rivoluzionato la scrittura e la letteratura per ragazzi. Consapevole che ai ragazzi si può parlar di tutto, perfino di politica e dei grandi temi dell’esistenza, ha inventato storie e poesie che arrivano in maniera semplice ma assolutamente efficace al cuore e alla testa dei piccoli lettori.
    Non ha l’aria del pedagogo e del moralista quando scrive, ma trattando il bambino/ragazzo alla pari, come essere umano con tutte le facoltà di pensiero e di logica che sono proprie degli esseri umani, si assume il ruolo di scrittore, di inventore di storie con significati molto spesso forti e che siano capaci di transitare al lettore contenuti mai banali, ma carichi di significati, in modo divertente e fantasioso.

    Pino Costalunga nel suo divertente percorso sui testi di Rodari, soprattutto sulla produzione poetica del grande maestro di Omegna, palerà anche di come pure Rodari abbia trovato ispirazione nella fiaba popolare e di quei narratori/ poeti italiani, venuti dopo Rodari, ma a lui fortemente debitori. Quindi, non solo testi di Rodari nella lettura/spettacolo di Pino Costalunga, ma anche produzioni in prosa e poesia di quelli che l’hanno in qualche modo ispirato e di quelli che sono venuti dopo di lui in un continuo dialogo con gli spettatori presenti, ai quali Pino Costalunga suggerirà anche dei piccoli esercizi “rodariani” di invenzione di storie e soprattutto di rime per imparare magari a scrivere anche noi partendo dai geniali suggerimenti di Gianni Rodari.

    Di e con Pino Costalunga
    Dai 7 anni
    Durata 70 minuti

    Fiabe a vela, racconti a remi

    L’Italia è un paese circondato dal mare. E pure fiumi e laghi sono parte importante del suo paesaggio. E l’Italia è pure piena di storie, fiabe e leggende che navigano sul mare e scorrono su laghi e fiumi come l’acqua. Ecco cosa sono queste fiabe a vela e questi racconti a remi: storie dove il mare, il fiume e il lago sono i protagonisti e dove la magia si incontra con il vento, le barche e le navi che li percorrono e con gli uccelli e i pesci che li abitano.

    Dai 4 anni
    Durata 50 minuti

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata