Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT
EN

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    Mostri Famosi

    Pino Costalunga ci racconterà di loro, di quei Mostri famosi e meno famosi che hanno spaventato e divertito, e ancora spaventano e divertono, tanti bambini. Lo farà accompagnato da alcune immagini proiettate, a commento di queste storie.

    Andremo a conoscere il Gruffalò, il Mostro Peloso, ma anche mostri famosi in altre parti del mondo: il mostro Bagai, una leggenda della tradizione haitiana per spiegarsi l’alternarsi del giorno e della notte. Infatti questo mostro mangerà il Sole, lasciando la Terra avvolta nell’oscurità! Per fortuna un piccolo eroe, Petit Bondié, riuscirà con uno stratagemma a liberare il sole.

    Si concluderà con una serie di filastrocche cantate, scritte direttamente da Pino Costalunga, che hanno come tema i vampiri e i fantasmi.

     

    Tutto ciò verrà accompagnato dalla voce e dagli strumenti di Leonardo Frattini, eccezionale polistrumentista che ha composto più di una canzone per lo Zecchino d’Oro e che realizzerà una serie di canzoni in tema “mostruoso”.

    Gianni Rodari l’inventore di storie e di rime

    Gianni Rodari è senza ombra di dubbio colui che tra gli anni ’50 e ’60 del ‘900 ha rivoluzionato la scrittura e la letteratura per ragazzi. Consapevole che ai ragazzi si può parlar di tutto, perfino di politica e dei grandi temi dell’esistenza, ha inventato storie e poesie che arrivano in maniera semplice ma assolutamente efficace al cuore e alla testa dei piccoli lettori.
    Non ha l’aria del pedagogo e del moralista quando scrive, ma trattando il bambino/ragazzo alla pari, come essere umano con tutte le facoltà di pensiero e di logica che sono proprie degli esseri umani, si assume il ruolo di scrittore, di inventore di storie con significati molto spesso forti e che siano capaci di transitare al lettore contenuti mai banali, ma carichi di significati, in modo divertente e fantasioso.

    Pino Costalunga nel suo divertente percorso sui testi di Rodari, soprattutto sulla produzione poetica del grande maestro di Omegna, palerà anche di come pure Rodari abbia trovato ispirazione nella fiaba popolare e di quei narratori/ poeti italiani, venuti dopo Rodari, ma a lui fortemente debitori. Quindi, non solo testi di Rodari nella lettura/spettacolo di Pino Costalunga, ma anche produzioni in prosa e poesia di quelli che l’hanno in qualche modo ispirato e di quelli che sono venuti dopo di lui in un continuo dialogo con gli spettatori presenti, ai quali Pino Costalunga suggerirà anche dei piccoli esercizi “rodariani” di invenzione di storie e soprattutto di rime per imparare magari a scrivere anche noi partendo dai geniali suggerimenti di Gianni Rodari.

    Di e con Pino Costalunga
    Dai 7 anni
    Durata 70 minuti

    Fiabe a vela, racconti a remi

    L’Italia è un paese circondato dal mare. E pure fiumi e laghi sono parte importante del suo paesaggio. E l’Italia è pure piena di storie, fiabe e leggende che navigano sul mare e scorrono su laghi e fiumi come l’acqua. Ecco cosa sono queste fiabe a vela e questi racconti a remi: storie dove il mare, il fiume e il lago sono i protagonisti e dove la magia si incontra con il vento, le barche e le navi che li percorrono e con gli uccelli e i pesci che li abitano.

    Dai 4 anni
    Durata 50 minuti

    Poesia è sogno

    Pino Costalunga approfondirà attraverso la lettura di produzioni poetiche (sia tratte da libri per ragazzi come “Rime di Rabbia” di Bruno Tognolini o “Il Mio Primo Libro di Poesie d’Amore” di Bernard Friot, sia tratte da produzioni di poesia moderna e contemporanea di autori per adulti ) il tema della capacità di dare parole ai proprio sogni, di giocare con le parole e i propri sogni esattamente come fanno i poeti.Per fare questo, oltre ad avvalersi della sua capacità di lettore ad alta voce, Pino Costalunga proietterà immagini e farà vedere\sentire anche qualche “poesia cantata”.

    Da 11 anni
    Durata 75 minuti
    Si chiede la possibilità di proiettare

    È severamente vietato leggere Roald Dahl

    È severamente vietato leggere Roald Dahl

    di e con Pino Costalunga

    Saranno le stesse pagine dell’autore anglo-norvegese a dimostrare con chiara evidenza quanto sia dannoso leggere Dahl, un autore che sovverte fiabe, insegna a fare pozioni pericolose, elogia la disobbedienza, si diverte a descrivere individui disgustosi, riduce i bambini in poltiglia e fa scomparire povere nonne grazie all’aiuto di nipoti crudeli. Questo autore va dunque assolutamente evitato e vietato e questo è l’incontro giusto per capirlo… e per divertirsi!

    Dai 7 anni
    Durata 60 minuti

    Storie da mangiare e da bere

    Il cibo e le fiabe hanno una cosa in comune: viaggiano, si mescolano, passano da una paese a un altro per unire le differenti culture e per portare e donare ciò che di meglio ogni cultura ha da regalare. Perché il cibo racconta sempre delle storie, delle abitudini e delle tradizioni di un popolo, così come fanno le fiabe.

    Di e con Pino Costalunga
    Dai 4 anni
    Durata 50 minuti

    Storie di Orchi, Lupi e Streghe

    Lupi, orchi e streghe, protagonisti di tante storie di paura, ma anche di tante storie da ridere, perché cosa succede se una strega vuole diventare amica di una bambina? E cosa succede se un Orco deve mettersi a dieta e diventare vegetariano? E ancora: se un Lupo si trova davanti una Cappuccetto Rosso terribile cosa succede? Succede che chi ascolterà le storie invece di avere paura si farà delle gran matte risate. Ecco infatti che Pino Costalunga leggerà, facendole rivivere davanti agli occhi degli spettatori, fiabe classiche e non, dove i cattivi diventano davvero ridicoli, un po’ più umani e un po’ meno cattivi e dove gli umani qualche volta diventano… davvero cattivi.

    Età: dai 3 anni

    Quando il gattino Findus era scomparso

    I libri di Pettson – Pietro, nella traduzione – e Findus sono molto noti in Svezia, da dove provengono, e nei paesi di lingua inglese, dove sono tradotti. In Italia non ne è stata curata ancora la traduzione. Il racconto che viene presentato è una traduzione di Pino Costalunga. L’autore è appunto lo svedese Sven Nordqvist del quale sono anche i disegni nel libro che viene usato per la rappresentazione.

    Trama

    La narrazione è la storia di un gatto e del suo padrone. Il signor Pietro vive con le sue galline in una grande casa di campagna e si sente molto solo. Ma un giorno arriva la sua vicina di casa Beda Andersson con una scatola di cartone con scritto in grande: “Findus. Piselli verdi”. Ma dentro non ci sono i piselli, dentro c’è un piccolo, piccolissimo micio… Ed è così che il gatto Findus diventa amico di Pietro e… molte altre cose

    Età: dai 3 anni

    Il bosco delle lettere

    Una simpatica narrazione con tante filastrocche per giocare con le regole ortografiche. In corrispondenza con l’uscita del libro di Pino Costalunga Il Bosco delle lettere edito dal Gruppo Editoriale Raffaello – Il Mulino a Vento.

    Trama

    Alin e Carlotta corrono felici a scuola: oggi la loro maestra ha organizzato una strana caccia al Tesoro. E sarà davvero speciale, con animali, robot, passaggi segreti, sotteranei bui e un bosco pieno di… trappole grammaticali. Un racconto istruttivo e divertente e una raccolta di buffe filastrocche per avvicinare i giovani lettori all’ortografia e alla grammatica italiana e far capire quanto in realtà ci si possa divertire con regole, parole e accenti.

    Età: Dai 7 anni in su.

    Leggere fa male alla salute

    Grazie a questa lettura i ragazzi avranno l’occasione di trovarsi davanti al fascino della buona letteratura e ad una voce che le renderà vive. Non sarà facile sfuggire a questo fascino… con il rischio di cominciare a diventare dei lettori.

    Un percorso per amare la lettura

    Un percorso anche per coloro a cui non piace leggere dedicato ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. L’incontro sarà impostato in maniera ironica e divertente, si metterà in guardia dai pericoli della lettura: “la lettura può far pensare e pensare è troppo faticoso, meglio non pensare!” La lettura può aiutare a fare delle scelte e a capire che la realtà non è semplice come spesso la dipinge la cattiva TV o il giornalismo addomesticato.

    Si partirà dal presupposto che a molti ragazzi non piace leggere, senza colpevolizzare i ragazzi, perché spesso il problema è che veramente per molti leggere è diventato difficile, lo stanno dimostrando molti studi. Inoltre. molti non hanno avuto ancora l’opportunità di incontrare le pagine giuste che abbiano fatto scattare la molla del piacere.

    Età: dagli 11 anni

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata