Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT
EN

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    Festa della mamma 2022

    • il 7 e 8 maggio stampa o salva il coupon in allegato o l’immagine qui di fianco.
    • presentando il coupon in biglietteria avrai diritto a un biglietto ridotto a uno degli spettacoli de La città dei ragazzi 2022 in programma a Forte Gisella nel periodo estivo (il programma sarà presto online)

    Un modo semplice per essere riconoscenti a tutte le mamme.

    Il principe felice: recupero spettacolo

    Il principe felice è tratto da una delle fiabe più note che Oscar Wilde ha scritto per i figli. Lo spettacolo racconta la storia di una profonda amicizia che nasce tra un rondinotto e un principe, ormai statua impreziosita da gioielli pregiati. L’amicizia è un bel sentimento che ci gratifica ma ci richiede anche molta dedizione. L’amore ci dà entusiasmo ma può richiederci anche spirito di sacrificio. Sentimenti grandi, nobili, che spesso si trovano a fare i conti con un mondo fatto di cose molto più piccole e meschine.

    Con Alice Canovi, Annachiara Zanoli e Riccardo Carbone.

    Lo spettacolo lo scorso 8 luglio non è stato presentato a causa del maltempo. Verrà recuperato il 28 luglio alle 21.00 a Forte Gisella (via Mantovana 117 Verona) per la rassegna La città dei ragazzi 2021.

    Dai 5 anni. Durata 55 minuti.

    Le favole della saggezza

    Le favole della saggezza: Tra maschere e semplici elementi di scena, prenderanno vita a Forte Gisella il 29  luglio alle ore 21.00 le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi continuiamo ad amare sin dalla prima infanzia.

    I Teatrini ci faranno rivivere o scoprire La volpe e l’uva, La volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il lupo e la gru.

    Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti; animali portatori di vizi e di virtù di quell’umanità sempre uguale a se stessa, e che in queste storie si guarda allo specchio. Ogni favola è come un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo e quasi sempre traducibile in un proverbio: c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, l’ipocrita adulatore, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, il povero innocente. Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarci nella vita. Semplici storie per maschere e tamburi, scaltri riflessi di vizi e di virtù, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.

    Regia di Giovanna Facciolo
    Dai 3 anni

    Lo spettacolo è inserito nella rassegna La città dei ragazzi 2021.

    Rodaridiamo Quando la grammatica è un gioco

    Stragenerale Bombone Sparone Pesta Fracassone vuole fare la guerra ma i suoi soldati Giovannino Perdigiorno e Martino Testadura hanno poca dimestichezza con le parole….e gli ordini e i comandi del loro superiore li interpretano a modo loro! A nulla varrà l’intervento di Magogirò con i suoi strabilianti ordigni e del dott. Terribilis con le sue fantomatiche invenzioni! Fata Tin prega affinché la guerra non si faccia … le sue preghiere saranno esaudite?

    Rodaridiamo Quando la grammatica è un gioco sarà presentato giovedì 5 agosto alle ore 21.00 a Forte Gisella (via Mantovana 117 Verona) per la rassegna La città dei ragazzi 2021.

    Il titolo è già promessa di divertimento e risate, ma il messaggio lanciato ai bambini è potente e li spinge anche a profonda riflessione. I personaggi che generazioni di bambini hanno incontrato nei libri e nelle poesie di Gianni Rodari (1920-1980) prendono vita per raccontarsi e confrontarsi cercando un universo parallelo al nostro, ma per certi versi molto, molto simile. Canto, recita, onomatopee, spari a ritmo di musica, sono elementi che rendono dinamico e divertente lo spettacolo. La scenografia, ispirata al Cubismo, è in continuo movimento ed è evocativa dei diversi momenti del racconto. Non resta che lasciarsi rapire dalla storia per arrivare al finale sorprendente.

    Rodaridiamo Quando la grammatica è un gioco è una produzione Artisti Associati
    età consigliata 3/10 anni
    durata 55 minuti, senza intervallo
    tecniche di rappresentazione: teatro d’attore con pupazzi e oggetti animati

    La principessa e il drago

    La Principessa e il Drago è una fiaba originale, dove l’amore e la nobiltà d’animo vanno oltre le differenze sociali. Una storia che ci aiuta a riflettere sull’importanza di non fermarsi alle apparenze, sull’importanza di non aver paura del diverso da noi, sull’importanza della conoscenza e del dialogo per abbattere gli stereotipi e i pregiudizi.

    Testo e regia di Enrico Falaschi
    Dai 6 anni

    Ti aspettiamo con La principessa e il drago il 15 luglio alle ore 21.00 a Forte Gisella per La città dei ragazzi 2021.

    Storia di un bambino e di un pinguino

    Storia di un bambino e di un pinguino di Teatro Telaio è una fiaba tenera e surreale, carica di espressività metaforica raccontata con l’innocenza a chi nel mondo muove i primi passi.

    C’è un bambino che un giorno trova un pinguino. Un pinguino che sembra davvero molto molto triste. Probabilmente si è perso, e  si chiede “perché è triste questo pinguino”? Il bambino decide di trovare il modo di riportarlo a casa, costruisce una barca e, sulle note nostalgiche de “La mer” di Charles Trenet, i due protagonisti affronteranno un viaggio importante di vita verso il Polo Sud. Ma se non fosse quello di tornare a casa il suo primo desiderio?
    Una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è altro da noi, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia. E così diventare grandi.

    Come nasce un dialogo? Sono così importanti le parole? Tra mille gesti che restano incompresi e piccole gag surreali, continui fraintendimenti, alcuni enormi, altri apparentemente insignificanti, tra mille avventure e tempeste, i due arriveranno alla fine del loro viaggio. Ma un viaggio può veramente avere una fine?

    Storia di un bambino e di un pinguino è uno spettacolo per bambini dai 4 anni inserito all’interno della rassegna La città dei ragazzi 2021.

    Drammaturgia di Angelo Facchetti e Silvia Mazzini
    Con Michele Beltrami e Paola Cannizzaro
    Scenografia di Francesco Levi e Angelo Facchetti
    Costumi di Giovanna Allodi
    Voce narrante di Daya

    Il Barone di Münchhausen inaugura La città dei ragazzi 2021

    Il Barone di Münchhausen  inaugura La città dei ragazzi 2021.
    Vi aspettiamo nello splendido parco di Forte Gisella (via Mantovana 117) il 24 giugno alle ore 21.00.

    Il Barone di Münchhausen è uno spettacolo diretto da Pino Costalunga che traccia il profilo di questo ufficiale realmente vissuto nel 18° secolo. Uno straordinario eroe senza macchia e senza paura che affronta ogni paradossale situazione con forza e una calma invincibili. Nello spettacolo riprendiamo alcune di queste avventure in un’età di ragione e sentimenti più consolidati, in un periodo dove spesso è difficile distinguere il falso dal vero, dove le “fake news” sono scambiate per verità dimostrate. Forse anche a causa di un eccesso di tecnologia e abbondanza di informazioni.

    Per accedere allo spettacolo consigliamo di acquistare il biglietto online

    Organizziamo La città dei ragazzi 2021 in collaborazione con: l’Estate Teatrale Veronese, il Comune di Verona, il Consorzio ZAI, Unicredit e AGSM.

    Pinocchio di Bam Bam

    Cosa accadrebbe se le porte della fantasia avessero come unica barriera: le ante di un armadio? E se, una volta aperte le ante, si dispiegasse ai nostri occhi un mondo fantastico?
    Fra giacche, sciarpe, cappelli e mutande Bam Bam teatro presenterà la storia della più famosa fra le marionette che animano il popolare racconto di Collodi.

    I ragazzi ripercorreranno le avventure di Pinocchio fra il Gran Teatro dei Burattini di Mangiafuoco, il paese dei balocchi e il ventre di un pescecane fino ad arrivare alla metamorfosi di Pinocchio in bambino – attore.

    La città dei ragazzi è organizzata in collaborazione con il Comune di Verona Assessorati alla Cultura, Politiche Giovanili e Decentramento, Consorzio ZAI e Unicredit.

    Con Pollicino chiude La città dei ragazzi

    “La vicenda di Pollicino, quale metafora della vita, – spiega Pino Costalunga, regista e interprete – rappresenta quel continuo divenire di sentimenti e di esperienze necessarie affinché si compia il passaggio fondamentale di crescita e scoperta del se e dell’altro, una crescita consapevole e critica di fronte alle bellezze, alle vicende meravigliose e alle avversità della vita”.

    Dopo aver sconfitto l’orco, e a qualche anno di distanza, Pollicino affronta nuovamente il bosco per incontrare il suo vecchio amico/nemico. Scopre che è diventato vecchio, saggio, ma anche debole e stanco, tanto da non far più paura a nessuno.

    Pollicino chiude la rassegna La città dei ragazzi, la rassegna organizzata in collaborazione con il Comune di Verona Assessorati alla Cultura, Politiche Giovanili e Decentramento, Consorzio ZAI e Unicredit.

    Le nostre proposte per le famiglie proseguiranno a ottobre.
    Il 3 è in programma la Caccia al Tesoro Verona, un grande gioco di squadra per grandi e piccini alla scoperta dei quartieri minori. Partecipazione gratuita (prenotazione obbligatoria entro il 20 settembre su https://www.cacciaaltesorovr.it/).

    Sempre a ottobre prenderà il via Famiglie a teatro, la rassegna ospitata presso il Teatro Stimate. Il 31 I Muffin presenteranno Una vita da mago. Si segnala inoltre il debutto veronese del musical tratto da Il Gruffalò (7 e 8 dicembre).

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata