Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    We wish you a Muffins Christmas

    I Muffins presentano “We wish you a Muffins Christmas”, un divertentissimo concerto adatto a tutta la famiglia per festeggiare insieme la magia del Natale!
    I quattro performers vi incanteranno con le melodie dei più celebri brani natalizi e attraverso le intramontabili colonne sonore delle fiabe che hanno fatto la storia.

    Broadway Express – Febbre da musical!

    Siete pronti a scatenarvi sulle note di “Grease”, “Chicago” e “Mamma Mia”; a emozionarvi rivivendo le tormentate storie d’amore di “Romeo e Giulietta” e de “I Promessi Sposi”?
    E naturalmente non finisce qui: le fermate sono tante e il viaggio è lungo.
    Quindi non vi resta che preparare i bagagli, convalidare il biglietto e salire con noi sul Broadway Express!

    DIM ESTATE

    Il Teatro Dim non chiude mai!

    Vogliamo fare in modo che il polo culturale dove è situato il teatro sia sempre attivo e farlo conoscere e usufruire a più persone possibili.

    Vi aspettiamo dal 26 Giugno,  iniziamo con I Tre Porcellini alle ore 18:00, spettacolo per ragazzi e famiglie.

    Gli eventi proseguiranno in luglio con delle serate musicali dove si esibiranno i ragazzi di tre College inglesi molto prestigiosi.

    La rassegna estiva continuerà nei mesi successivi con altri tre spettacoli per famiglie di cui due sono delle novità che hanno appena debuttato a Verona.

     

    Ci serve il tuo voto: Libri da picnic in concorso Progetto Art Bonus

    Il progetto Libri da picnic è stato selezionato per il Concorso Progetto Art Bonus dell’anno ideato da Ales S.p.A (Società responsabile del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus per conto del Ministero della cultura).

    Con Libri da pic-nic stimoliamo i ragazzi/e under 14 alla lettura nel loro tempo libero, proponendo attività che mixano la recitazione teatrale e il podcast audio e che vengono svolte nei luoghi di aggregazione sportiva e ludica da loro abitualmente frequentati.

    Da novembre 2021 ad oggi hanno aderito più di 150 ragazzi e tanti altri si stanno iscrivendo ai laboratori in programma in primavera.

    Non vi pare un buon progetto? Con il tuo voto Libri da pic-nic potrà aggiudicarsi il Concorso Art Bonus dell’anno.

    Grazie a questo premio i numerosissimi ragazzi che stanno concretamente partecipando, insieme alle biblioteche, alle associazioni sportive e naturalistiche, alle case editrici e agli autori, vedranno riconosciuto il loro impegno per raggiungere un importante obiettivo:
    diffondere la passione per la lettura tra coetanei, condividere un’esperienza, in un’età difficile, dove la dispersione è dietro l’angolo, ma dove c’è anche tanta la voglia di stare insieme e crescere!

    I numerosissimi ragazzi che stanno concretamente partecipando, insieme ai Comuni, scuole, attività ludiche e sportive, case editrici e autori, verranno riconosciuti dell’impegno dimostrato per raggiungere l’obiettivo: diffondere la passione per la lettura tra coetanei, condividere un’esperienza, in un’età difficile, dove la dispersione è dietro l’angolo, ma è anche tanta la voglia di stare insieme e crescere!

    Fino al 21 marzo 2022 sarà possibile votare . Al vincitore verrà assegnato il Premio Art Bonus, un riconoscimento simbolico che verrà consegnato al vincitore e ai mecenati.

    In collaborazione con Micromacchina comunicare la società APS e il sostegno di Fondazione Cariplo.

     

    Il Vecchio e il Mare

    Il Vecchio e il Mare

    Teatro Stimate – Verona

    16 Gennaio 2022 – Ore 16.30

    I Guardiani dell’Oca

    Santiago pesca da solo su di una piccola barca a vela, ma sono trascorsi due mesi dall’ultima volta che ha preso un pesce e tutti gli abitanti del paese cominciano a pensare che non sia bravo come un tempo e che la sfortuna lo stia perseguitando. Solo grazie alla solidarietà del giovane Manolo, il vecchio Santiago troverà la forza di riprendere il mare e continuare la sua sfida. Dopo un’ avvincente caccia ad un enorme pesce spada e dopo aver lottato contro gli squali, il vecchio dimostrerà a se stesso e agli altri che è possibile superare la sorte avversa.

    Età: dai 3 anni

    Come da normativa vigente per accedere agli spettacoli, dai 12 anni, si dovrà esibire il Green Pass rafforzato accompagnato da documento di identità valido. Inoltre è obbligatorio l’utilizzo della mascherina FFP2.

    Fiabe in concerto… e il sogno realtà diverrà

    Questa è la magia che da sempre Walt Disney ha saputo regalarci e che non ha mai smesso di far sognare “grandi e piccini” attraverso le sue storie indimenticabili, ma soprattutto grazie alla sua musica!
    Vi aspettiamo per vivere insieme a noi un indimenticabile viaggio attraverso le più belle colonne sonore che hanno segnato prima la nostra infanzia e poi la nostra vita!

    Le Sorelle Van Stories

    Trama

    Sono Anny e la dottoressa Aliciandi e sono sorelle opposte: una più avventurosa e l’altra più precisa, scienziata. La loro missione è girare per il mondo alla ricerca della fiaba perfetta! Quando si fermano in un posto raccontano tutte le fiabe ascoltate, lette, vissute fino a quel momento e poi… vengono scelte e (per chi vuole) raccontate dagli spettatori! Insieme a loro ci sarà il fedelissimo Igor (il tecnico)!  Un viaggio in tutto il mondo attraverso le fiabe, le storie tipiche, le vicende, gli aneddoti, le tradizioni di ogni Paese: dall’Europa all’Africa, dai nativi americani ai giapponesi, dalle storie raccolte da Mandela alle storie raccolte da Calvino, passando per Collodi e Rodari.

    Il pubblico sarà immerso nelle varie storie, si immedesimerà nei vari personaggi folkloristici, parteciperà alle vicende attraverso narrazioni, musiche, giochi coinvolgenti, scene mimate, coreografie, pupazzi, piccoli quiz…

    Chissà se le nostre protagoniste risponderanno al grande quesito: esiste la fiaba perfetta? Scopriamolo insieme!

     

    Necessità tecniche: •lo spettacolo non necessita di palco poiché sarà adibito a tale il nostro van; • i bambini potranno sedersi sul prato mentre per gli adulti si possono prevedere delle sedute attorno; • in caso di pioggia lo spettacolo può svolgersi se viene spostato in situazioni al coperto come portici o strutture telonate; • carico di corrente 4kw 220V.

    Storie Incartate per Principesse Ribelli

    Le Fiabe si possono raccontare… Ma si possono anche disfare, costruire e ricostruire?

    Come si fa con i giocattoli\costruzioni di Todo ai quali la scenografia del nostro spettacolo s’ispira?

    Tutti i personaggi delle fiabe hanno dei ruoli ben precisi, dai quali è difficile uscire: il Principe ha sempre qualche tesoro da trovare oppure qualche Principessa da salvare  e  lei,  la Principessa di turno, deve sempre stare zitta e buona ad aspettare il Principe che la venga a liberare o  a svegliare, con un bacio, da un sonno stregato e fatale.

    Una fiaba-spettacolo divertente e leggera che con grande fantasia affronta  il tema antico e attualissimo della parità di genere, cercando di suggerire al pubblico dei bambini e delle bambine l’importanza di non avere pregiudizi  e che li inviterà a perseguire con fermezza l’affermarsi pieno dell’ uguaglianza tra maschio e femmina per poter superare insieme i tanti e spesso stupidi e pericolosi  stereotipi legati al genere.

    Trama

    Nella nostra storia arriva l’Aggiustafiabe, che ha il potere non solo di aggiustare le fiabe dimenticate e perdute nei vecchi libri rovinati dalla muffa a dai tarli, ma ha pure gli attrezzi per modificarle, come in una scatola di costruzioni, assieme ai ruoli e ai destini dei personaggi.

    Ed è così che le nostre Principesse delle Fiabe diventano davvero delle “terribili ragazze ribelli” che hanno voglia di prendere in mano la loro vita per guidarla e plasmarla in prima persona, senza starsene là ad aspettare, magari addormentate, come è stato insegnato loro da una tradizione antica di stampo paternalista e maschilista, il Principe di turno che le possa svegliare. Perché ogni Principessa ha il diritto di guidare il  proprio futuro come e dove  più le piace.

    È per questo che nella nostra Fiaba sarà la Principessa ad affrontare mille avventure per trovare il Principe perduto, toccherà proprio a lei sconfiggere il Drago con le armi dell’intelligenza e liberare il Principe prigioniero, e se poi sarà lei a volere il classico finale da fiaba, con il matrimonio fastosissimo per diventare Regina, ebbene, sarà così! Ma se vorrà un finale diverso, sarà lei e solo lei a sceglierlo, in piena autonomia e libertà, senza costrizione alcuna.

     

    La badante

    Se ne parlerà, con la giusta leggerezza e ironia, sabato 15 gennaio all’Auditorium Vivaldi  di Cassola, con Pino Costalunga che presenterà alle ore 21.00 La Badante.

    “Sarà interessante approfondire – spiega Meri Malaguti, direttore di Aida  – come il linguaggio teatrale, che ha il ruolo di raccontare storie che ci aiutano a leggere il contemporaneo, possa diventare veicolo di formazione umana e d’orientamento, aiuti a comprendere la  realtà sociale in cui si vive e  ne sostenga i processi di crescita. L’ambizione è che il teatro  gradualmente divenga luogo fisico e ideale per accogliere “promotori” di tematiche, anche attraverso il tessuto associativo, che si allineano ai bisogni della contemporaneità attraverso linguaggi accessibili e di piacevole fruizione”.

    Il fenomeno delle badanti, oltre a garantire cura e tranquillità a persone altrimenti obbligate a lasciare le loro case e le loro abitudini, ha però causato un cambio netto nelle relazioni all’interno della famiglia. Anche se condotto con mano leggera e spesso divertita, con la struttura addirittura della storia dai toni “gialli”, se non “noir”, la Badante messa in scena da Fondazione Aida ha la voglia di indagare sul cambio delle relazioni umane, sulla nascita di nuovi sentimenti, su come questo fenomeno abbia in qualche modo cambiato anche il nostro concetto di relazione familiare. Lo spettacolo non vuole risolvere una questione né essere un documentario di tipo giornalistico, vuole però offrire dei temi a questo dibattito e entrare nella discussione con piede leggero e spesso divertito quasi a dire che i rapporti umani, la famiglia, le persone sono entità continuamente in fase di cambio e di evoluzione e che tutto in questa nostra vita è fatto di trasformazioni e adattamenti. Uno spettacolo divertente e scanzonato, dai toni “giallo-noir”, vuol offrire un piccolo tassello a questa comprensione.

    Domenica 16 gennaio alle 16.30 la stagione prosegue con lo spettacolo per le famiglie Il principe felice.

    Un pianeta da salvare | Nuove repliche

    Un pianeta da salvare, spettacolo digitale con giochi e interazioni, per bambini dai 4 anni, liberamente tratto da Il robot selvatico di Peter Brown (Salani Editore). Vi aspettiamo di nuovo online, domenica 30 gennaio, su www.teatroonlife.it alle ore 11.00 e 17.00.

    • Accesso: 8,50 euro per dispositivo (tablet/pc/smartphone)

    • Età: dai 4 ai 10 anni
    • Tema: sostenibilità e ambiente
    • Durata: 30 minuti
    • Elevata interazione e giochi educativi inventati dal nostro team creativo
    • Da tenere a portata di mano: un oggetto subacqueo che piace ai bambini. L’avventura attraverserà anche i mari!

    Lo show è il secondo evento del progetto Teatro Onlife, piattaforma di teatro per bambini, una proposta in via di sperimentazione che consente ai bambini di vivere l’esperienza digitale direttamente a casa.

    Sinossi Un pianeta da salvare

    Marte, data stellare 23 gennaio 3022. Dal suo laboratorio, il Professor Protonicus è pronto ad aprire un varco spazio-temporale. Perché? Ovvio, per spedire indietro nel tempo sulla Terra un piccolo uovo robot di sua invenzione, che una volta schiuso diverrà il potente L0V3. Guidato dal Professor Protonicus e da voi, L0V3 avrà il compito di ripulire il pianeta Terra prima che i rifiuti lo sommergano e gli umani siano costretti a trasferirsi su Marte.

    Riuscirà il Professor Protonicus nella sua impresa? Vi va di aiutarlo? Benissimo! Si dia il via all’operazione “L0V3 – un pianeta da salvare”. Per i baffi di Einstein!

    In collaborazione con Fondazione Caritro e

    facilebimbi-milano-logo-640

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata