Fondazione AIDA

Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

Il libro della giungla

Dall’omonimo racconto di Rudyard Kipling, uno spettacolo fatto di straordinarie avventure e amicizie ambientate nella giungla, metafora del mondo.

Lo spettacolo

Cos’è? Dove si trova di preciso? Cosa c’è nella giungla? Immaginarla potrà essere semplice ma, in effetti, spiegare la giungla a un bambino un pochino meno.

Ecco allora che, a venirci in aiuto, sono le avventure del piccolo Mowgli che vive prorpio nella giungla indiana. Mowgli è il cucciolo d’uomo che la terribile Tigre Zoppa Shere Khan ha catturato e vuole  mangiarsi. Salvato da una coppia di Lupi che lo sottrae al famelico morso felino è nella Giungla che si svolgono tutte le sue avventure ed è sempre lì che nascono le sue grandi amicizie, soprattutto quella con l’Orso Baloo e con la Pantera Bagheera. La Giungla è amica dunque ma è più spesso pericolosa e Mowgli, nonostante gli insegnamenti di Baloo e della Pantera Bagheera, non poche volte mette a repentaglio la sua vita. E allora cosa lo contraddistingue e cosa lo rende speciale rispetto agli altri animali e abitanti della Giungla? Una cosa per lui preziosa ma anche pericolosa: il suo sguardo!

E’ facile capire da tutto questo che la Giungla può essere una metafora, che la giungla può essere là fuori, dovunque, con tutte le avventure belle da vivere, con tutte le straordinarie amicizie, ma anche con i suoi pericoli e le sue paure.

Ed è questo che la nostra versione teatrale del famoso racconto di Kipling vuole raccontare ai bambini dando a loro più chiavi di lettura pur rimanendo fedeli a quella magnifica storia che il libro dell’autore inglese premio Nobel nel 1907 prima e la versione a cartoni animati di Walt Disney poi hanno reso famoso in tutto il mondo.

Dettagli

  • dall’omonimo racconto di Rudyard Kipling
  • produzione Fondazione AIDA e Febo Teatro
  • drammaturgia e Regia: Pino Costalunga
  • con: Nicola Perin, Claudia Bellemo e Matteo Fresch
  • pupazzi: Andrea Coppi, Nadia Simeonova e Nicola Perin
  • scenografia: Sergio Perin
  • costumi: Matteo Fresch

 

  • tecnica utilizzata: Teatro d’attore, pupazzi e proiezioni
  • durata: 60 minuti
  • fascia d’età: 4-10 anni

Immagini

Video

Download

Condividi
Facebook Twitter

Resta in contatto con noi!

Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione

Seleziona i tuoi interessi

Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata