Fondazione AIDA

Fondazione AIDA

IT
EN

    Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    Sorsi d’autore 2022

    Dai Borghi più belli d’Italia, Cison di Valmarino con CastelBrando, alle storie più appassionanti, quella del poeta inglese Lord Byron e Teresa Gamba a Tenuta Cà Zen, fino a Sorsi Green: un’intera giornata dedicata all’amore per la natura e sostenibilità.

    Scopri gli eventi di Sorsi d’autore 2022!

    In caso di maltempo gli eventi si terranno negli spazi interni delle Ville o alternativi riportati nel programma.
    Per accedere è necessario acquistare il titolo di accesso

     

    Campus Teatrale Musicale

    Campus Teatrale Musicale è un’“esperienza per crescere” rivolta ai ragazzi dai 5 ai 12 anni a tema musicale e teatrale.

    Seppur divertente, coinvolgente e avventurosa, l’obiettivo di Campus Teatrale Musicale è quello di far vivere percorsi di teatro e didattica musicale all’interno di una comunità che mette a disposizione quanto di più positivo ognuno di noi può dare agli altri, con momenti di gioco e un’ulteriore sezione sul movimento e la gestione del corpo assieme a un’operatrice esperta di danza.

    Quali sono i valori di riferimento che proponiamo al Campus Teatrale Musicale?
    Essi sono l’educare all’autonomia, all’essenzialità e al rispetto reciproco attraverso le forme artistiche.

    Guidati da ciò che ci circonda, faremo suonare tutto l’ambiente che ci ospiterà e, tramite gli strumenti, le nostre voci e i nostri corpi, formeremo una vera e propria “Orchestra del Bosco!”.

    Alice Canovi, attrice e musicista,  e Annachiara Zanoli, attrice, di Fondazione Aida seguiranno i vostri bambini per due settimane. Sono previsti interventi da parte di Gerardo Cantieri, musicista.

    Prezzo:

    • 1 settimana € 200,00
      Il pranzo è compreso nella quota settimanale. Verrà fornito in monoporzioni da una ditta esterna.

    Chiediamo ai bambini di portare una borraccia d’acqua che potrà essere riempita a seconda della necessità.

    Programma

    Per l’estate 2022 abbiamo pensato a uno speciale Campus a tema musicale e teatrale che mette al centro la natura come motore per la nostra immaginazione. Nello splendido parco del Giarol Grande, ci divertiremo a mescolare e interpretare le fiabe più belle e famose che ci siano (da “La Foresta-radice-labirinto” di Calvino a “Cappuccetto Rosso”, da “Hansel e Gretel” a “Pierino e il Lupo”). Si sa, nel bosco tutto è possibile e le storie singole possono incontrarsi e fondersi in un’unica grande storia! Giocheremo a far incontrare queste fiabe tra loro chiedendoci: Si può perdersi in una fiaba?
    E se questa fiaba fosse ambientata in un bosco talmente fitto in cui è difficile distinguere le radici dai rami? Come fanno cappuccetto rosso ed Hansel e Gretel a percorrere il bosco senza perdersi? E il lupo si farà sentire?
    Grazie al bellissimo spazio aperto del Giarol Grande, potremo cercare gli ambienti giusti per la composizione della nostra storia scoprendo che forse nel bosco ci si può perdere ma si può anche intraprendere un viaggio che porta a riscoprire sé stessi. Indagheremo e scopriremo i vari suoni del bosco e, grazie al laboratorio musicale, creeremo gli strumenti per la colonna sonora della nostra storia.

    Un modo divertente per avvicinare i bambini e i ragazzi al mondo del teatro e della musica in un contesto immerso nella natura.

    Alla fine, è previsto un momento performativo di fine percorso aperto ai genitori.

    Dove

    Presso il fondo rustico Giarol Grande in via Belluno 26 a Verona. In caso di maltempo è a disposizione l’ampia aula didattica.

    Periodo

    • 27 Giugno – 01 Luglio (questa settimana non è più disponibile)
    • 04 – 08 Luglio • dalle 8:00 alle ore 17:00

    Covid

    Lo staff di Fondazione Aida, nell’ottica di preservare la salute oltre che il divertimento, dei partecipanti e le loro famiglie, garantisce:

    • che saranno osservate le misure di prevenzione previste dalle Linee guida vigenti sui servizi all’infanzia e adolescenza;
    • che tutti i tecnici sono stati formati sulle procedure da mettere in atto per la salvaguardia della salute dei partecipanti;

    Operatori

    Come già riportato, durante il campus i bambini saranno seguiti da Alice Canoci e Annachiara Zanoli, operatrici teatrali e musicali di Fondazione Aida. Sono previsti interventi mirati a cura di Gerardo Cantieri, musicista.

    Annachiara Zanoli – Attrice 

    Annachiara Zanoli è attrice e doppiatrice diplomata alla Novarte scenica di Bologna nel 2016. Collabora con Fondazione Aida dal 2019 come attrice e formatrice in corsi di teatro per bambini dai 3 ai 18 anni.
    Dal 2020 è iscritta alla laurea triennale in Scienze dell’educazione e della formazione presso Unipegaso e dal 2022 al corso di perfezionamento in Medicina Narrativa presso l’università di Modena e Reggio Emilia.
    Nel 2021 e 2022 presta attività di volontariato presso il centro diurno L’officina dell’Aias, in cui si prende cura di adulti autistici.

    Alice Canovi – Attrice e Musicista

    Alice Canovi è cantante lirica diplomata al Liceo Musicale Carlo Montanari gemellato col conservatorio di musica Dall’Abaco di Verona nel 2011.
    Dal 2015 al 2018 frequenta l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia in cui si diploma nel 2018. Nel 2019 cura l’allestimento musicale de: “Il Giornalino di Giamburrasca” per Accademia Teatrale Veneta e nello stesso anno inizia a collaborare con Fondazione Aida scrivendo e interpretando spettacoli di prosa e di propedeutica musicale. Da ottobre 2021 si occupa del un progetto teatrale musicale europeo “(In)differentJourney” per persone autistiche e con varie disabilità, collaborando con Casa Sebastiano, in Trentino.

    Gerardo Cantieri – Musicista

    Gerardo Canteri è musicista polistrumentista. Frequenta il Liceo Musicale Carlo Montanari di Verona perfezionandosi in strumenti a percussione nel 2012.
    Dal 2013 al 2017 si cimenta nello studio di chitarra, basso e pianoforte.
    Dal 2019, assieme ad Alice Canovi, realizza e compone le colonne sonore di numerosi spettacoli teatrali per Fondazione Aida.

    Info

    Per informazioni siamo disponibili ai seguenti recapiti 045.8001471 / 045.595284
    fondazione@fondazioneaida.it

    Saccolongo Incontri

    Luca Telese, Toni Capuozzo e Stefano Andreotti sono i protagonisti di Saccolongo Incontri, rassegna che questo piccolo Comune del padovano propone alla cittadinanza, per la prima volta, consapevole dell’importanza del confronto nella definizione di un senso critico capace di leggere la contemporaneità.

    Ingresso libero

    Gli incontri si svolgeranno presso il Parco Pubblico di Via Roma. In caso di pioggia presso il Centro Culturale “Al Parco” di Via Roma.
    Comune di Saccolongo / Ufficio Cultura e Sport biblioteca@comune.saccolongo.pd.it – 049 8739817 / 049 8739811

    Attraversa-menti

    Il progetto si rivolge ad un target di preadolescenti e insegnanti con l’obiettivo di creare momenti di scambio e ascolto, che perseguono il  comune scopo di valorizzare le differenze e il dialogo interculturale, ma soprattutto di superare gli stereotipi e combattere pregiudizi e false credenze che la cattiva informazione tendono a disseminare sul diverso, il nuovo, lo straniero e fare in modo che essi ci appaiano meno estranei e più umani.

    Attività

    • Nelle giornate  15 e 16  Marzo 2022 sono stati proposti alle classi terze della Secondaria di primo grado degli Istituti Comprensivi  6 e 9 di Verona,  Scuola Media Santa Teresa, Istituto Comprensivo  “Cesari” di  Castel d’Azzano (VR), Istituto Comprensivo di Bussolengo (VR), per quasi 200 ragazzi, i laboratori “IN-comunità, Agenda 2030 società inclusiva”  promossi dalla Rete di scuole permanente Polo Europeo della Conoscenza.
    • Il 17 Marzo 2022  presso il Teatro Stimate di Verona, una novantina di studenti accompagnati dai loro insegnanti hanno partecipato alla visione dello spettacolo teatrale “Attraversamenti”, testo e regia Pino Costalunga, liberamente ispirato e tratto dai percorsi realizzati con i ragazzi degli Istituti superiori IPSAR Luigi Carnacina di Bardolino e del Liceo Galilei di Verona all’interno del Progetto Europeo Right For Kids. In scena  Enrico Ferrari e Alice Canovi. Nel rispetto delle linee guida di contrasto alla diffusione di Covid 19, osservando quindi una minore capacità di ospitare il pubblico in presenza, altre classi, per un totale di quasi 170 studenti, hanno seguito lo spettacolo online.A seguire, in teatro,  gli studenti hanno incontrato, assieme agli attori e al regista, Amadou Diallo un giovane ragazzo arrivato in Italia da qualche anno dalla Guinea Conakry. In un clima di empatia nato spontaneamente con i ragazzi, Amadou ha raccontato la sua esperienza di “attraversamento”  una vicenda ancora fortemente viva nella memoria: le paure, la speranza, i luoghi, le difficoltà e l’arrivo, che è un nuovo punto di partenza.  E’ stato un momento di umanità in cui l’incontro, l’ascolto, lo scambio di idee ed esperienze hanno condotto a una più profonda comprensione reciproca, alimentando un’approccio che va oltre le differenze, anzi che ne riconosce valore e ricchezza.

    Le scuole coinvolte:

    • Istituti Comprensivi 18  e 19 di Verona;
    • Istituto Comprensivo  “Cesari” di  Castel d’Azzano (VR);
    • Istituto Comprensivo di Monteforte d’Alpone (VR).

    Un progetto di Fondazione Aida in collaborazione con Polo Europeo della Conoscenza – I.C. Bosco Chiesanuova.
    Il progetto ha ricevuto un finanziamento nazionale pubblico dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali nell’ambito delle attività della XVIII Settimana di azione contro il razzismo.

    Libri Infiniti 2022

     

    Obiettivo

    L’obiettivo della rassegna è quello di far crescere nei bambini e ragazzi la passione per la lettura, facendo superare l’idea che si tratti solo di un dovere scolastico, proponendola come momento di svago, di scoperta di emozioni, sentimenti e scambio di esperienze. I giovani saranno avvicinati alla letteratura, incentivando in loro la curiosità ed il desiderio per questo mondo attraverso incontri con l’autore, letture animate, laboratori.

    Destinatari

    Gli incontri sono destinati ad un target d’età che va dalla Scuola dell’Infanzia, con la sezione “Nati per leggere”, fino alla Secondaria di I grado.

    Tema

    Il tema filo conduttore è quello dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile che con i suoi obiettivi mira ad approfondire gli ambiti ecologico, economico e sociale. Attingendo alla letteratura per ragazzi, nel corso dei laboratori e degli incontri proposti saranno affrontati alcuni di questi temi. L’edizione 2022 è articolata in tre sezioni, con appuntamenti diversificati per operatori, argomenti e tipologia.

    Sezioni

    La sezione “Incontri con l’autore”, indirizzata agli alunni della scuola primaria (classe 5^) e secondaria di 1° grado, ospita quest’anno autori in presenza o in modalità online: Simone Dini Gandini con il suo libro “L’ibis di Palmira e il merlo ribelle”, Andrea Giliberto con “I ragazzi di Strennikov”, Stefano Verziaggi con “Sotto la stella di Dante”.

    La sezione “Laboratori e letture animate”, rivolta alla Scuola Primaria e Secondaria di I grado, e la sezione “Nati per leggere”, che ha l’interessante e complicato compito di avvicinare al libro ed al mondo della lettura i piccoli della Scuola dell’Infanzia, vedono la presenza di operatori e attori professionisti: Pino Costalunga, attore, regista e autore; Annachiara Zanoli, attrice e doppiatrice, Maria Selene Farinelli, attrice e regista, Alice Canovi, attrice e musicista, Lucia Messina, attrice ed educatrice, Giulia Bonuccelli, cantante, regista e appassionata di teatro.

    La proposta di eventi di promozione alla lettura per le giovani generazioni suscita sempre molto interesse tra educatori, operatori del settore, genitori, con una richiesta sempre elevata di partecipazione. Un meticoloso, costante ed impegnativo lavoro di sinergia tra il Servizio Cultura della Provincia, le biblioteche della Rete SBP, le scuole e Fondazione Aida, che ha portato alla definizione di un calendario che prevede: n. 5 Incontri con l’autore, n. 80 laboratori per la Scuola Primaria e Secondaria di I grado e n. 47 laboratori/letture animate per i bambini della Scuola dell’Infanzia, per complessivi n. 127 appuntamenti. Il progetto vede la collaborazione di 29 comuni, di altrettante biblioteche ed il coinvolgimento di circa 70 scuole, 180 classi e 2.750 bambini e studenti coinvolti.

    Partner

    Questa nuova edizione di Libri Infiniti è realizzata grazie alla rete di cooperazione attivata dalla Provincia di Rovigo ed alcuni comuni del Sistema Bibliotecario Provinciale: Adria, Ariano nel Polesine, Bergantino, Bosaro, Canda, Castelmassa, Castelnovo Bariano, Ceneselli, Corbola, Crespino, Ficarolo, Fiesso Umbertiano, Gavello, Lendinara, Loreo, Melara, Polesella, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina, Salara, San Bellino, San Martino di Venezze, Stienta, Taglio di Po, Trecenta, Villadose, Villanova del Ghebbo e l’Accademia dei Concordi di Rovigo.

    La rassegna rientra nel progetto regionale “RetEventi Cultura Veneto”.

     

    Per informazioni:
    Provincia di Rovigo Servizi Culturali
    telefono 0425 386364 – 386381
    e-mail: servizio.cultura@provincia.rovigo.it
    Fondazione Aida:
    tel 045 8001471 – 045 595284
    www.fondazioneaida.it

    Soundiversity, la voce della biodiversità

    Soundiversity è un progetto ideato da Biosphaera, finanziato da Cariverona, che nel corso del biennio 2022/2023 coinvolgerà e sensibilizzerà gli studenti e la comunità sul tema della biodiversità con un approccio comunicativo nuovo e sperimentale basato sull’analisi, la percezione, la comunicazione e il monitoraggio dei paesaggi sonori.

    Lo scottante tema della perdita di biodiversità, la cosiddetta Sesta Estinzione nella quale ci troviamo immersi, è un tema che stenta spesso a trovare spazi di discussione adeguati all’interno della scuola. Per questo motivo raccontare e sperimentare la biodiversità (soprattutto locale) rappresenta oggi una necessità improrogabile per contrastare il fenomeno della cosiddetta ecological amnesia.

    Il nostro intervento

    Considerata l’esperienza maturata in ambito teatrale e musicale, il nostro intervento prevede:

    • un percorso ambientale/teatrale dedicato a biodiversità e suoni (ascolto con cuffie wireless di registrazioni ambientali e canti/versi animali in atmosfera particolare e coinvolgente);
    • un’uscita sul territorio con registrazioni ambientali
    • costruzione di una mappa sonora (raccolta con iNaturalist). Tra i materiali didattici, gli studenti avranno a disposizione estratti del film Dusk Chorus, forniti dall’Ass. Fragments of Extinction.
    • incontro con rielaborazione e manipolazione artistica/musicale del materiale raccolto (suoni naturali e antropici) con produzione di eco-musica.

    A cura di Alice Canovi, attrice esperta di didattica musicale.

    Soundiversity Globe

    Entro il mese di maggio 2022 a Verona e Vicenza, per il pubblico interessato, verrà progettato ed allestito un Soundiversity Globe cioè una tensostruttura globulare mobile in grado di accogliere turni di 5-8 persone con l’utilizzo di cuffie wireless. I partecipanti prenderanno parte ad un’esperienza immersiva di ascolto.
    L’ascolto di suoni naturali in ambienti prettamente urbani avrà una forte componente simbolica di contrapposizione e presa di coscienza dell’impronta antropica sull’ambiente. Pannelli informativi sulla biodiversità saranno il supporto informativo ad integrazione dell’esperienza.
    Gli eventi del Soundiversity Globe saranno affiancati dalla presenza del FABVAN con lab di robotica e suono o lab di creazione dello strumento di
    monitoraggio (come per le scuole secondarie). IL FABVAN sarà dotato di strumento live di analisi del rumore.

    Partner

    Il progetto è stato ideato da Biosphaera, vede la collaborazione di importanti partner come: Cooperativa Samarcanda di Schio (VI),  Fondazione AIDA, Verona FabLab e Fondazione ARCA di Verona e insieme a 5 Istituti Comprensivi delle province di Vicenza e Verona e Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona)

    Polesine incontri con l’autore 2022

    Rassegna intercomunale a ingresso libero previa prenotazione.

    Non mancheranno incontri con giornalisti di fama nazionale e autori in vetta alle classifiche di lettura. Un’occasione offerta ai cittadini polesani e a tutti coloro che vorranno cogliere l’opportunità per approfondire i diversi aspetti della nostra società.

     

     

    Teatro Onlife

    TeatroOnlife.it è una piattaforma per l’educazione digitale di alta qualità che permette ai bambini dai 4 anni di apprendere, divertendosi, in uno spazio virtuale sicuro, controllato, user-friendly e rispettoso della privacy.
    In Teatro Onlife l’esperienza teatrale viene fruita attraverso giochi e attività altamente interattive guidati da attori professionisti.

    Il progetto è stato ideato dalla nostra fondazione nel 2020 come alternativa allo spazio fisico del teatro durante il periodo di chiusura causato della pandemia.

    Inizialmente ci siamo appoggiati a una piattaforma esistente che ci ha permesso di organizzare una strutturata rassegna di spettacoli “andati in scena online” tra novembre 2020 e aprile 2021.
    Contemporaneamente abbiamo fondato Onlife Labs srl (spin-off di Fondazione Aida) e, con un gruppo multidisciplinare di professionisti, abbiamo avviato lo sviluppo tecnologico della stessa.

    Dal 1 gennaio 2022 sarà disponibile la nuova, dedicata ed esclusiva piattaforma Teatroonlife.it.

     

    Teatro Onlife: come funziona

    Il/La bambino/a è il vero protagonista della piattaforma. A differenza di altre soluzioni come video giochi o eventi in streaming le attività presenti in Teatro Onlife sono pensate per lui/lei sia dal punto di vista grafico che funzionale. L’App consentirà di vivere un’esperienza teatrale dedicata che gli permetterà di:

    • accedere alla piattaforma e guardare lo spettacolo da solo o con un gruppo di amici utilizzando l’interfaccia grafica in modo autonomo, a differenza di altre soluzioni sia l’interfaccia che la chat testuale sono pensate per l’utente,
    • partecipare attivamente allo show, interagire attraverso giochi e quiz grazie a contenuti originali messi a punto dallo nostro team,
    • comprendere e usare l’interfaccia grafica in modo autonomo accedendo a risorse educative e ludiche offline.

    L’attore oltre che raccontare la storia controlla l’interfaccia dell’app di tutti i bambini e guida l’avanzamento del gioco interagendo con loro.

    Massima sicurezza:

    • l’accesso alla piattaforma è controllato,
    • i flussi sono criptati,
    • i dati sono custoditi su server dedicati in Europa,
    • i genitori accedono a un’area dedicata tramite webapp non devono pagare per sbloccare l’avanzamento del gioco

    Rispetto a video giochi, eventi in streaming e altre app di edutainment, in Teatro Onlife abbiamo:

    • uno spazio virtuale sicuro dove vivere lo spettacolo dal vivo con una nuova modalità altamente interattiva che pone i bambini al centro dell’esperienza
    • contenuti di qualità messi a punto da una delle compagnie italiane più longeve nel settore del teatro ragazzi tradotti con grafica e funzioni adatte all’utente
    • tecnologia all’avanguardia e attori professionisti
    • totale sicurezza

    Teatro Onlife: un progetto inclusivo

    Grazie alla collaborazione con AbC Irifor del Trentino, il polo dei servizi per la disabilità sensoriale, e il sostegno di Fondazione Caritro, gli spettacoli saranno tradotti in diretta anche nella Lingua dei Segni italiana (LIS).

    Il team di Onlife Labs srl

    Il team di lavoro è composto da un gruppo multidisciplinare composto da:

    • Pino Costalunga, attore, regista, esperto di letteratura e teatro per ragazzi,
    • Fabio Bersan tecnico teatrale,
    • Francesco Zatti, illustratore e scenografo,
    • Alice Canovi, musicista,
    • Simone Dini Gandini, drammaturgo e scrittore
    • Simone Terenziani, presidente e fondatore di Comelasfoglia associazione che si occupa di promozione della cultura del gioco
    • Alessandra Coltri, supporto nell’ambito educativo.
    • Stefano Piermatteo, programmatore,
    • Andrea Maio (graphic designer),
    • Miriam Arena (front-end developer),
    • Alessandro Gallo (full-stack developer) della start-up ARTernative srl

    In collaborazione con

    facilebimbi-milano-logo-640

    Sostieni Teatro Onlife con Art Bonus

    E’ attiva una campagna di raccolta fondi a sostegno di questo progetto con Art Bonus che consente di recuperare il 65% di quanto viene donato.

     

     

    Beni Montresor: l’omaggio a New York

    Nel 2003 a New York Fondazione Aida rende omaggio a un grande artista veneto che ha saputo, con la sua arte, travalicare confini geografici, ideali e culturali: Beni Montresor

    L’artista infatti ha lavorato in Italia, ma ha ricevuto molti onori anche in Inghilterra, Francia e Stati Uniti. Ha scelto infine New York come patria artistica e professionale.

     

    Le mostre

    Dal 19 giugno al 16 settembre 2003, quindi, assieme a Titivillus Mostre Editoria sono state allestite due mostre in America.

    Dal colore alla luce” è allestita al Lincoln Center  mentre “Casa di fiori, casa di stelle” all’Istituto Italiano di Cultura di New York. 

    Quest’ultima composta da 61 quadri e 21 libri illustrati rappresentano i disegni che l’artista ha realizzato per alcune edizioni delle fiabe di Perrault, Andersen e i fratelli Grimm.

    Moltissimi sono inoltre i disegni originali tratti dai libri illustrati che Montresor ha scritto per le più importanti case editrici statunitensi. 

    I partner

    L’iniziativa si fregia inoltre del patrocinio del Ministero per gli Italiani nel Mondo, della National Italian American Foundation (NIAF) e la collaborazione di Regione del Veneto, Comune di Bussolengo (città natale dell’artista Beni Montresor).
    Hanno partecipato al progetto anche: Verona Tuttintorno, Consorzio di promozione turistica e Stone Italiana, riscuotendo anche l’interesse del MiBACT e dell’IMAIE.

    Lo spettacolo

    “Casa di Fiori, casa di stelle” è anche uno spettacolo teatrale scritto e diretto da Lorenzo Bassotto.  Si tratta di una narrazione di sei fiabe scelte tra le innumerevoli storie raccontate o illustrate da Beni Montresor

     

    Alla ricerca dell’Oro Blu

    Grazie all’iniziativa a cura di Acque Veronesi fondazione AIDA ha potuto sensibilizzare i bambini su tematiche di carattere socio-culturale ed educativo.
    Il progetto ha previsto la produzione ad hoc di uno spettacolo dal titolo “Alla ricerca dell’oro blu” svolto nelle classi delle scuole primarie per affrontare il tema dello spreco dell’acqua in modo originale e interattivo, rendendo gli stessi bambini partecipanti attivi.

    Trama

    La piratessa Ferrarella e il suo braccio destro, il pappagallo Glu Glu hanno rinvenuto in un forziere una misteriosa mappa, tutta da interpretare, che porta al preziosissimo Oro Blu ma, nella loro vita da lupi di mare, non hanno avuto molto tempo per studiare e hanno un gran bisogno di bravi aiutanti per impossessarsi del tesoro tanto agognato. Riusciranno i bambini a risolvere la mappa – cruciverba, piena d’insidie, e a portarsi a casa l’Oro Blu?

    Obiettivi didattici:

    Lo spettacolo, tramite anche la comunicazione di dati registrati, mira a sensibilizzare i bambini sull’uso consapevole dell’acqua e sugli sprechi, ingenui o consapevoli, che compiamo quotidianamente. Tramite l’interazione e l’ironia, i ragazzi saranno invogliati ad approfondire un tema così delicato e importante per il proprio futuro con maggiore spontaneità. Seguirà un momento di confronto e riflessione propositiva sulle possibili risoluzioni da mettere in atto quotidianamente per limitare gli sprechi.

    Svolgimento/materiali:

    L’attività consiste in uno spettacolo interattivo, in cui gli studenti sono chiamati a risolvere un cruciverba.

    Durata: 50 minuti
    Età consigliata: scuole elementari
    Operatrice:
     Annachiara Zanoli

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata