•   Chi siamo
  •   Spettacoli e Progetti di Lettura
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

L'intervento si svilupperà attraverso letture dal testo, momenti di interazione e dibattito con i ragazzi.

Gli attori useranno una lavagna per creare una scenografia fatta di parole, di esempi, delle molte lezioni del libro omonimo. Un divertente dialogo tra Andrea Camilleri e Tullio De Mauro che tra aneddoti e riflessioni, Manzoni e Gassman, Pasolini e il commissario Montalbano, Benigni e Pirandello, poesia, romanzo e teatro, racconta come la lingua esprima chi siamo veramente. Un formidabile scrittore e il grande linguista recentemente scomparso affrontano il complesso e ricco tema della lingua italiana. Riflessioni, aneddoti e memorie ci accompagnano in un appassionante viaggio al confine tra lingua e dialetto, tratteggiando un quadro sorprendente, attuale, e talora di irresistibile comicità.

I due attori dialogheranno come nel libro fanno i grandi Andrea Camilleri e Tullio De Mauro, leggendo i brani più appassionanti.

Sarà un'esperienza unica, nuova, fresca perché il rapporto testo, attori e ragazzi sarà ogni volta diretto e continuo, pronto ad adattarsi agli spettatori e all’eventuale legame ai programmi scolastici.


Crediti

Produzione: Fondazione Aida

Con: Matteo Mirandola e Jacopo Zera

 

Tecnica utilizzata: Teatro di narrazione con letture e canzoni del testo

Durata: 60 minuti

Fascia d'età: Studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, Università

All
Photo
Video

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.