•   Chi siamo
  •   Spettacoli e Progetti di Lettura
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

Il Lago dei Cigni. Il balletto per eccellenza. La magia. Il sogno della musica unito alla danza.

Immaginate che tutto sia pronto per la rappresentazione. Le luci, le scene, le poltrone. Tutto perfetto. Gli ultimi dettagli in ordine quando arriva la terribile notizia: i ballerini sono tremendamente in ritardo e quasi tutti i componenti dell’orchestra sono influenzati.

Sono rimasti solo alcuni musicisti e sulla scena… due poveri inservienti! Che fare se là fuori il pubblico, che ha già pagato il biglietto, scalpita perché vuole vedere lo spettacolo a ogni costo? Una soluzione si dovrà pur trovare.

I nostri due inservienti , in quel teatro, hanno visto molte opere, hanno assistito a parecchie sinfonie e a numerosi balletti. I musicisti rimasti sono bravissimi. Unendo le forze, in qualche modo, troveranno di sicuro una soluzione.

E allora ecco che i nostri due inservienti, che non sanno recitare, ma sanno fare molte altre cose, con l’aiuto dei loro attrezzi di lavoro che diventeranno oggetti animati e con il solo uso del gesto, racconteranno, sulle note suonate dal vivo dai musicisti che si sono messi al lavoro, la favola di Odette, trasformata in cigno e del Principe Siegfrid che un giorno avedendola in forma di donna se ne innamora.

Riusciranno i nostri amici mimi assieme ai musicisti ad arrivare in fondo alla storia senza nessun problema? Riusciranno il Principe Siegfrid e Odettea coronare il loro sogno d’amore? O avrà la meglio il terribile Mago Rothbart che vuole una fine tragica della fiaba? 

Non lo possiamo sapere…perché non è il solito LAGO DEI CIGNI!

Una cosa però sappiamo: che sarà una storia che vi farà divertire, che la musica di Ciaikowskij resterà immutata nella sua impagabile bellezza e che alla fine tutti saranno felici e contenti.

Come in ogni favola che si rispetti!

 

Crediti

Produzione: Fondazione Aida e Orchestra da Camera di Mantova

Direzione Musicale: Carlo Fabiano

Regia: Pino Costalunga

Trasposizione Musicale: Luciano Borin

 

Con gli attori di Fondazione AIDA 

Marco Rampello - Teresa Turola

e il Quintetto di fiati dell'Orchestra da Camera di Mantova

Roberto Fabiano - flauto

Federico Verzeletti - oboe

Fulvio Capra - clarinetto

Luigi Sabanelli - fagotto

Fabio Fontana - corno

 

Tecnica utilizzata: Teatro d'attore, musica dal vivo

Durata: 60 minuti

Fascia d'età: 4-10 anni

Video

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.