•   Chi siamo
  •   Spettacoli e Progetti di Lettura
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

23 NOVEMBRE ORE 10.00

ALICE E I DIRITTI DELLE MERAVIGLIE

Testo ispirato a “Il grande libro dei diritti dei bambini” di Amnesty International

Fondazione Aida – Amnesty International – sez. italiana | 6-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Alice è tornata nel “Paese delle Meraviglie” dopo un lungo viaggio compiuto nel “Paese della Realtà”. Partita senza bagaglio, è tornata con una pesante valigia: dentro ci sono oggetti e ricordi legati agli episodi del suo peregrinare. Ad ogni oggetto è legata una storia, ad ogni storia un bambino, ad ogni bambino un diritto negato. Alice ripercorre così i diritti fondamentali dell’infanzia, raccontando storie di infanzia negata con la leggerezza e la sincerità tipica dei bambini ed evitando gli eccessi drammatici. Uno spettacolo dalla struttura semplice per renderli consapevoli dei loro diritti, dai quali troppo spesso sono privati, a cominciare dai bambini del cosiddetto “primo mondo”. Un racconto che culmina nella celebrazione di questi diritti e nella trasmissione di un messaggio importante: la salvaguardia dell’infanzia.

 

7 DICEMBRE ORE 10.00

BUON NATALE BABBO NATALE

Fondazione Aida | 3 anni | 80 minuti | musical 

E se Babbo Natale non potesse più portare i doni ai bambini come fa da sempre puntualmente ogni anno? Il Natale rischierebbe di diventare un giorno come tanti altri, anzi, più triste e noioso. Nel suo primo volo di prova, Babbo Natale si è incastrato nel camino della casa di due bambini e non riesce più a venirne fuori. In questi ultimi tempi è molto ingrassato, mangia solo delle grosse caramelle colorate mandategli da un ammiratore sconosciuto e non ne vuole proprio sapere di mettersi a dieta. Ma la cosa peggiore è che gli è passata anche la voglia di volare con le sue renne e la sua slitta. Per fortuna Federico e Chiara, i bambini protagonisti di questa storia, sono bravi e intelligenti e alla fine troveranno il modo di salvare il Natale.

  

25 GENNAIO ORE 10.00

L'AMICO RITROVATO

tratto dall'omonimo libro di Fred Uhlman 

Fondazione Aida | +12 anni | 60 minuti | teatro d'attore

 

Lo spettacolo è la storia commovente di Hans e Konradin, due ragazzi che vivono nella Germania ai tempi del Nazismo. Il primo ha origini ebree, mentre il secondo proviene da una nobile famiglia tedesca. Tra i due ragazzi nasce una grande amicizia purtroppo non destinata a durare: Hitler sale al potere e Hans viene spedito dai genitori in America, mentre Konradin aderisce al Nazismo. Solo dopo molti anni Hans scoprirà che Konradin è stato giustiziato perché coinvolto nel complotto organizzato per uccidere Hitler. Nella mente di Hans immagini nitide si alternano ad altre più sbiadite, aiutandolo a ritrovare un amico creduto perduto e il pubblico a meditare sui grandi temi di sempre: l’amore e l’odio, la crudeltà e la giustizia, la vita e la morte.

 

27 GENNAIO ORE 10.00 

ANNA FRANK

ispirato al Diario di anna Frank, dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità

Fondazione Aida | +12 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Per il tredicesimo compleanno Anne riceve in regalo un quaderno, che diventa il suo diario segreto diretto a Kitty, un’amica immaginaria cui confidare i suoi pensieri. Il diario per Anne rappresenta l’unica possibilità di esprimersi, di raccontare le proprie esperienze e i propri pensieri di adolescente che sta vivendo i primi amori, le incomprensioni con il padre e il distacco dalla madre. Ma il Diario di Anne descrive soprattutto la sua vita nei due anni in cui lei, la sua famiglia e altre quattro persone, tutti ebrei, hanno vissuto nascondendosi dalla persecuzione nazista, prima di essere traditi e deportati. Nel racconto scenico scopriremo la vera storia di Anne, quello che viveva e provava durante la clandestinità, durante il suo viaggio verso il campo di concentramento di Auschwitz e negli ultimi giorni della sua vita. Attraverso lo studio di documenti originali e studi svolti in tutti questi anni la figura di Anne si svelerà agli occhi dei ragazzi: una ragazza coraggiosa e capace di tradurre in parole molto più mature di lei gli avvenimenti che stavano travolgendo il suo mondo.

 

21 FEBBRAIO ORE 10.00

IL BRUCO MANGIATUTTO

Fondazione Aida | 3-7 anni | 60 minuti | teatro d'attore con pupazzi

 

Un piccolo uovo inizia a rotolare e rotolando, rotolando arriva in un Paese lontano:l’Inghilterra. L’uovo per fortuna non si rompe, ma qualsiasi cosa ne uscirà sicuramente non conoscerà l’inglese … Come fare? L’impresa sembra impossibile, ma con l’aiuto dei bambini tutto si risolverà per il meglio. La sorpresa è grande quando dall’uovo esce un piccolo bruco che vuole mangiare tutto ciò che incontra, anche se non ne conosce il nome. Mangia veramente di tutto: dolce al cioccolato, gelato, cetriolo, formaggio, salame e persino alcuni oggetti. Incontrerà altri animali con cui condividere prove e avventure. Alla fine i bambini convinceranno il bruco a entrare nel bozzolo e, come per magia, uscirà trasformato.

 

9 MARZO ORE 10.00

QUATTRO STAGIONI E PICCOLO VENTO

Fondazione Aida | 3-10 anni | 60 minuti | teatro d'attore 

 

Sulla base delle musiche de “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi, si snoda questa frizzante storia che segue con sorrisi e poesia le avventure di Piccolo Vento attraverso le stagioni e i loro cambiamenti: paesaggi, colori, profumi, sfumature, suoni... e musiche. Piccolo Vento parla al pubblico attirando l'attenzione dei bambini sull'osservazione delle piccole cose della natura e sull'ascolto del racconto musicale.

 

29 - 30 MARZO ORE 10.00 

UN BULLO PER AMICO

Teatro Libero - Palermo | 8-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Un ragazzo che si affaccia alla prima adolescenza, Walter, è il protagonista della vicenda. Egli è un po’ diverso dagli altri, così spesso viene preso in giro, in particolare da Tito, il ragazzo più grande della classe, che ne fa il suo zimbello. Ma Walter non è consapevole di tutto ciò ed accoglie le azioni, a volte davvero scorrette del compagno, con lo stesso entusiasmo con cui accetterebbe una prova di amicizia. Ha però una mamma molto attenta che comprende la situazione e, cercando l’alleanza di una tra gli insegnanti del figlio, piuttosto che giudicare, etichettare o condannare senza appello Tito, cerca una strategia per contenere e modificare la situazione disfunzionale. Una storia semplice, quotidiana, come tante altre vissute nell’ambiente scolastico. 

 

La rassegna è organizzata da Fondazione Aida con il contributo del Comune di Cassola e della Fondazione Banca Popolare di Marostica  

All
Photo
Video

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.