•   Chi siamo
  •   Spettacoli e Progetti di Lettura
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

Domenica 06 Dicembre 2015 | ore 16.30

I TRE PORCELLINI


A prima vista potrebbe sembrare la classica storia dei tre porcellini, ognuno con la sua
casa, con l’albero di mele, il camino dal quale si cala il lupo cattivo che li perseguita.
Se non fosse che il lupo, sbagliando strada, arriva ad una casa di mattoni dove crede
di trovare un porcellino, ma dalla quale invece esce una vecchina, che altri non è se
non la nonna di Cappuccetto Rosso (che questo lupo non ha nessuna intenzione di
mangiare!).
E i tre porcellini? Una volta messo in fuga il lupo, decidono di intraprendere la carriera
artistica e fondare un gruppo, la “Pig Band”.

 

Mercoledì 06 Gennaio 2016 | ore 16.30   

POLLICINO NON HA PAURA DELL'ORCO


Dopo tanto tempo a Pollicino è venuta voglia di andare a vedere che ne è stato di
quell’Orco terribile che aveva cercato di fare di lui e dei suoi fratelli un solo boccone. Il
tempo è passato e non ha più paura dell’Orco, sa di essere molto più astuto del panciuto
Omone-Mangia-Bambini. Ma il tempo è trascorso anche per l’Orco che è diventato più
vecchio, più saggio, più stanco e non fa più paura a nessuno. Il tutto accade in un Bosco
Magico pieno di storie che sanno sempre insegnare e che sanno dare il buon umore.

 

Domenica 17 Gennaio 2016 | ore 16.30

PIPPI CALZELUNGHE


“Aveva nove anni e viveva completamente sola. Non aveva né mamma né papà, e
questo non era davvero malaccio visto che così non aveva nessuno che potesse dirle di
andare a letto proprio quando si stava divertendo alla grande e nessuno che la potesse
obbligare a sorbirsi olio di fegato di merluzzo proprio quando lei voleva invece papparsi
delle caramelle” (da: Astrid Lindgren, Pippi Långstrump, Rabén & Sjörgen, 1945)
La rappresentazione narra le vicende di Pippi, una simpatica bambina assolutamente
fuori dagli schemi, e dei suoi amici attraverso i loro occhi sbarazzini e spensierati. Pippi
torna nella vecchia casa Villa Villacolle con la scimmietta, il Signor Nilsson e con un
cavallo, che verrà sistemato nella veranda. Lo spettacolo racconta le sue avventure con
Annika e Tommy, i suoi vicini di casa e compagni di giochi e il ritorno di papà Efraim dal
suo viaggio nei mari del sud. La scenografia è coloratissima e divertente.

 

Domenica 28 Febbraio 2016 | ore 16.30

FAGIOLI


Pasta e fagioli: un piatto povero, ma gustoso e nutriente che ha rifocillato e sostenuto
innumerevoli generazioni. Così è per le fiabe, nate non si sa come, non si sa dove,
costante alimento dell’immaginario di grandi e piccini.... Anche Eso e Fedo, due orfanelli
ora irrimediabilmente votati al vagabondaggio, sono cresciuti a fiabe e favole,
scoprendo in esse fondamentali insegnamenti per la vita. Raggiunta la maggior età, i
due percorrono sicuri le vie del mondo arrangiandosi alla bell’e meglio e cercando di
tirar su qualche soldo con il loro ricco repertorio di storie. E poco importa se alla morale
delle favole si aggiungono altri insegnamenti raccolti strada facendo e se i racconti si
condiscono con la fame che non dà loro tregua. E così, manco a dirlo, può succedere che
i fagioli del piatto si mescolino a quelli della fantasia, dando vita ad un racconto che,
se non riempie proprio la pancia, di sicuro scalda i cuori. Lo spettacolo è basato sulla
celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico” tra continui, improvvisi e spassosi cambi
di ruolo, musiche, canti, piccole magie e clownerie. In scena due stravaganti vagabondi
contastorie, sempre sospesi tra la ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti e la voglia
inesauribile di giocare. Perché la morale è poi questa: finché c’è il piacere di raccontare,
la nostra favola non finisce mai.

 

Domenicca 20 Marzo 2016 | ore 16.30

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE


Un titolo adatto ai più piccoli, ma in grado di convincere anche gli adulti, il testo di
Lewis Carrol dal 1865 è uno dei più amati al mondo. In questa nuovissima messinscena,
il regista ha deciso di basarsi, come spesso accade, anche sul seguito, intitolato
“Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò”, mantenendosi fedele all’originale ma
concedendosi anche delle aggiunte. La vicenda è quindi ambientata al giorno d’oggi.
Alice è una bambina di otto anni con la testa tra le nuvole, che a scuola fatica a seguire
le lezioni perché la sua fantasia troppo spesso la porta a girovagare per altri luoghi. Nel
paese delle meraviglie, appunto, che è un posto in cui incontra tanti buffi personaggi,
come il Bruco Buffo o il Cappellaio matto. Questo suo percorso la porta però a conoscere
le diverse discipline scolastiche come la matematica, la storia, la geografia, l’inglese e
l’italiano, prima di arrivare a confrontarsi con il test più importante, ovvero l’incontro
con la famigerata Regina di Cuori, che minaccia di tagliarle la testa, perché non è adeguatamente
preparata. Burattini e muppet animeranno tutta la vita nel paese delle
meraviglie, nel quale la stessa Alice arriverà trasformata in un burattino.

 

Domenica 03 Aprile 2016 | ore 16.30

UN BRUTTO BRUTTISSIMO ANATROCCOLO


A chi non è capitato di sentirsi un brutto anatroccolo? La favola di Andersen contiene
un impressionante elemento di attualità: la diversità discriminata. Nella nostra versione
della celebre fiaba dell'autore danese, si incontrano in scena tre strani personaggi, tutti
in qualche modo un po' "brutti" e un po' "diversi": forse per questo hanno la pessima
abitudine di offendere e prendere in giro il prossimo. Ma nonostante tutto, riescono
a trovare un accordo per raccontare una bellissima favola. Ed è così che raccontano la
storia del Brutto Anatroccolo e la raccontano proprio così come l'ha inventata Andersen.
Nel raccontare la storia, però, i nostri "eroi" si renderanno conto ognuno di noi, bello
o brutto, bravo o meno bravo, ha sempre un piccolo tesoro dentro di sé. Che anche chi
non è destinato a trasformarsi in un bellissimo cigno può in qualche modo diventarlo.
E allora assieme troveranno una fine diversa pure alla storia, dove il brutto anatroccolo
non diventerà più un cigno, ma....ma la fine non ve la raccontiamo, dev'essere una
sorpresa... altrimenti che favola è?

Biglietto: intero 5€ / ridotto 4€

All
Photo
Video

Appuntamenti

Video

LA RICERCA NON HA DATO RISULTATI

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.