Ho preso visione e accetto le modalità di trattamento dei dati personali descritte alla pagina Privacy Policy

    Teatro Onlife selezionato Premio Impavidi 2021

    Anni di lavoro dedicati al teatro per bambini e ragazzi sono stati riconosciuti e il progetto Teatro Onlife, che abbiamo sviluppato durante la pandemia, è stato selezionato dal Concorso Impavidi 2021.

    Per vincere abbiamo bisogno del tuo aiuto.

    Non ti costerà nulla, basterà mettere MI PIACE al link che segue

    Grazie!

    Piero Pelù in Villa Badoer: accessi online esauriti

    Si segnala che gli accessi disponibili online per gli eventi di Sorsi d’autore 2021 del 19 giugno in Villa Badoer sono esauriti (incontro con Piero Pelù compreso).
    E’ tuttavia possibile che qualche posto si liberi all’ultimo momento. In questo caso sarà possibile acquistare gli accessi direttamente in Villa (previa disponibilità di posti).
    Ricordiamo inoltre che in caso di maltempo l’evento si terrà presso il Teatro Ballarin di Lendinara.

    Il teatro ragazzi di Fondazione Aida su RAI 3

    Il teatro come strumento educativo e di crescita. L’esperienza di Fondazione Aida è il titolo della puntata che Spazio Libero Rai Parlamento ha dedicato alla nostra fondazione. Il servizio è andato in onda su RAI 3 il 5 maggio 2021 alle ore 10.55 circa.

    Ringraziamo la redazione di Rai Parlamento per l’ampio spazio e la sensibilità dimostrata rispetto al tema. Un ringraziamento va al Comune di Cassola. Presso l’Auditorium Vivaldi abbiamo infatti girato le riprese della performance andata in onda.
    Grazie anche ai colleghi che hanno partecipato: Meri Malaguti, Pino Costalunga, Alice Canovi, Riccardo Carbone, Davide Lazzaretto, Stefano Piermatteo e Mariangela Diana.

    Vi aspettiamo su RAI 3

    Il teatro come strumento educativo e di crescita. L’esperienza di Fondazione Aida è il titolo della puntata di Spazio Libero Rai Parlamento che andrà in onda su RAI 3 mercoledì 5 maggio 2021 alle ore 10.55 circa.

    La puntata sarà completamente dedicata alla nostra fondazione, a come abbiamo vissuto questi mesi di pandemia, le nostre proposte. Un viaggio nel teatro ragazzi con un focus dedicata a Teatro Onlife attraverso la testimonianza di Meri Malaguti, direttore, Stefano Piermatteo, consulente digitale, e Mariangela Diana, attrice.

    Nelle scorse settimane, presso l’Auditorium Vivaldi di Cassola abbiamo inoltre realizzato le riprese di una performance che andrà in onda in occasione della puntata con e di Pino Costalunga, Alice Canovi, Davide Lazzaretto e Riccardo Carbone.

    Vi aspettiamo il 5 maggio alle 10.55 su Rai 3!

    Alda Merini, mia madre

    Sulla pagina di Spreaker abbiamo pubblicato un nuovo podcast dedicato ad Alda Merini.
    Emanuela Carniti svela la madre, una delle figure più amate e controverse del secolo scorso.

    “Alda Merini, mia madre” è edito da Manni Editori, Emanuela racconta la quotidianità della grande scrittrice, la sua generosità ed eccentricità, le vicende letterarie ed editoriali. Ci restituisce un ritratto franco e intenso di donna, mamma e artista appassionata e appassionante.

    Abbiamo realizzato questo podcast nell’ambito della rassegna Polesine incontri con l’autore organizzata con il Settore Cultura della Provincia di Rovigo e il Sistema Bibliotecario.

     

    Con Erasmus + due nuovi progetti europei

    Grazie al progetto Erasmus + la nostra fondazione è di nuovo in pista con due nuovi progetti europei. Antigone tratterà il tema della violenza di genere, mentre con (In)different journey ci occuperemo di formazione professionale di chi lavora con persone disabili.

    Due percorsi che andremo a sviluppare parallelamente nel prossimi due e tre anni. Un viaggio in compagnia di numerosi altri partner europei nell’ambito di Co-funded by Erasmus+ Programme of European Union.

    Antigone

    Attraverso dei percorsi laboratoriali di teatro partecipativo i ragazzi delle scuole secondarie potranno riflettere sul tema della violenza di genere. Sappiamo che il teatro ha un effetto immediato sulle emozioni e può essere un valido strumento per porre quesiti su stereotipi, modelli o preconcetti che potrebbero portare ad un comportamento aggressivo verso le donne o a un atteggiamento passivo di fronte alla violenza di genere. Andremo a proporre dei percorsi dedicati all’interno di alcune scuole proprio per prevenire e sensibilizzare verso un tema attuale fin troppo presente nelle pagine di cronaca più recenti.

    (In)different journey

    E’ un progetto di formazione, sperimentazione e approfondimento degli strumenti che il teatro offre a chi opera con persone disabili al fine di migliorarne la relazione. E’ la continuazione di un vasto lavoro realizzato in progetti precedenti che mette in campo tutta la nostra professionalità in questo settore.

     

    Resta in contatto con noi!

    Compilando correttamente il modulo che segue, ti aggiornaremo su spettacoli, eventi, iniziative della fondazione








    Privacy Policy

    Quando invii il modulo, controlla la tua posta in arrivo per confermare l'iscrizione. La tua iscrizione non sarà attiva finchè non verrà confermata