•   Chi siamo
  •   Spettacoli e Letture Animate
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

LAVORARE CON LA VOCE

 

A CHI E' RIVOLTO

- Insegnanti ed educatori delle scuole primarie e secondarie;

- responsabili e animatori dei centri estivi e ricreativi;

- formatori di aziende;

- tutti i professionisti che utilizzano in modo prolungato la voce (avvocati; commercianti; agenti di commercio; politici; istruttori e allenatori).

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso ha l’obiettivo di fornire le indicazioni base sull’uso corretto della voce, allo scopo di non danneggiarla e di non mettere quindi a rischio il proprio lavoro. Inoltre, affronterà le azioni e gli atteggiamenti da adottare per catturare l'interesse di chi ascolta, per mantenerne il grado di attenzione elevato e far in modo che il pubblico a cui ci si è rivolti si ricordi del messaggio.

 

CONTENUTI DEL CORSO

Attraverso il confronto e l'esperienza con attori che fanno della voce il principale strumento di comunicazione siamo riusciti a formulare un corso che risponde alle principali problematiche che si presentano agli oratori di grandi o piccoli pubblici. Il corso è strutturato in 3 moduli: uso della voce, dizione e come parlare in pubblico.

Nel primo modulo si approfondirà la respirazione e il processo di fonazione; verranno individuate le cause dell'afonia e gli atteggiamenti da evitare per non incorrere in questo disagio. Il secondo modulo è finalizzato a dare indicazioni per correggere la dizione. Al termine di questo modulo i corsisti riusciranno a migliorare la chiarezza del suono e attenuare le inflessioni dialettali. L'ultima parte del corso è dedicata a come parlare in pubblico in modo efficace; questo modulo è fondamentale per imparare ad organizzare nel modo corretto il discorso, tenendo sempre alta l'attenzione del pubblico o di un singolo interlocutore.

 

DOCENTI

- Edizione di Verona_Sabrina Carletti:è laureata in Scienze della Comunicazione e dal 1997 al 2015 ha seguito laboratori, corsi di dizione, recitazione e doppiaggio con docenti e registi di fama nazionale ed internazionale. Nel 2005 si è diplomata nel Corso biennale di alta formazione per attrici di Prosa - Il corpo del testo presso Emilia Romagna Teatro Fondazione di Modena. Dal 2006 lavora come attrice, regista e formatrice con Fondazione Aida e dal 2009 è insegnante di teatro in diversi laboratori per bambini e ragazzi a Verona e attrice in eventi teatrali, letture e performances a Trento, Mantova e Verona. Nel 2015 è diventata speaker per TV-Culture e MaxySound di Verona.

- Edizione di Mantova_Federica Restani: si è diplomata all’accademia di performing arts The Bernstein School of Musical Theater diretta da Shawna Farrell, e si è specializza alla Guilford School of Acting di Guilford (U.K.) sotto la guida di Jerry Tebbutt. Ha una laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Bologna, e un Master of Arts in Women’s Studies presso University of York (U.K.). Dal 2003 è direttore artistico della compagnia stabile di Mantova, Ars. Creazione e Spettacolo, della Scuola di Teatro di Mantova e del Teatro Spazio Studio S. Orsola. Nell’ambito performativo dirige attori come Judith Malina del Living Theatre su testo inedito di Fernanda Pivano, Franco Branciaroli con Adelchi e Parole Tra Cielo e Terra. Vanessa Gravina e Marco Marelli in Il Peccato di Essere Puttana. Vitaliano Trevisan in DolopAthos. Inoltre cura la regia di due testi di Giuseppe Genna Fabula Orphica e Mantenga 13.09.06. Affianca Gianfranco de Bosio nella regia di La Fabula di Orpheo di Angelo Poliziano ed è sua assistente alla regia per Aida alla Fondazione Arena di Verona.

All
Photo
Video

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.