•   Chi siamo
  •   Produzioni teatrali
  •   Teatri e rassegne
  •   Progetti
  •   Formazione e laboratori
  •   ITA

 

Famiglie a Teatro 2016/2017
 

Per la stagione 2016/2017 rimane invariata la proposta al Teatro Stimate dedicata al pubblico delle famiglie che da anni segue la rassegna con passione e interesse. Anche per questa nuova stagione, sulla scena, spettacoli ispirati a fiabe classiche e contemporanee sotto il segno del teatro d'autore per ragazzi.

 

23 OTTOBRE ORE 16.30

HANSEL E GRETEL

Rosaspina. Un teatro | 4 anni | 60 minuti | teatro d'attore

In questa versione di Hansel e Gretel la casetta nel bosco diventa una sorta di paese della cuccagna. A governare le avventure della nostra cucina da sogno ci saranno tre cuochi capaci di trasformarsi, tra le nuvole di zucchero a velo, nei due protagonisti come nella cattiva strega cuciniera, dapprima deliziosa massaia che dispensa leccornie poi terribile cuoca che inforna i bambini. Come spesso nelle favole, è con i temi "sgradevoli" che i bambini si confrontano: fame, abbandono e paura. Ma i nostri cuochi prendendoli per mano gli racconteranno che queste paure si possono e si devono affrontare per diventare grandi.

 

30 OTTOBRE ORE 15.30 - 17.30

STORIE RIVOLTANTI E RIVOLTATE

Fondazione Aida | 6-13 anni | 60 minuti | narrazione e musica

Evento speciale presso il Conservatorio "Evaristo Felice dall'Abaco"

  

Roald Dahl nasce il 13 settembre 1916. Sono passati esattamente 100 anni da quando è venuto al mondo colui che è considerato da molti il più grande scrittore per ragazzi che mai sia esistito. I suoi libri sono stati venduti in migliaia e migliaia di copie in tutto il mondo, dai suoi libri sono stati tratti film, molti bambini e adulti l'hanno amato... Ma, ahimè, correndo gravi pericoli!
Pino Costalunga lo dimostrerà con prove e dotte spiegazioni in questo incontro. Saranno infatti le pagine dell'autore anglo-norvegese a dimostrare con chiara evidenza quanto sia dannoso leggere Dahl , un autore che sovverte fiabe, insegna a fare pozioni pericolose, elogia la disobbedienza, si diverte a descrivere individui disgustosi, vecchie streghe malvagie, giganti crudeli e ripugnanti, riduce i bambini  in poltiglia e fa scomparire povere nonne grazie all'aiuto di nipoti crudeli. Questo autore va dunque assolutamente evitato e vietato e questo è l'incontro giusto per capirlo… e per divertirsi! 

 

6 NOVEMBRE ORE 16.30

IL PICCOLO PRINCIPE

Fondazione Aida | 6-13 anni | 60 minuti | teatro d'attore

La messa in scena sarà semplicissima e darà molto risalto ai due protagonisti: il Piccolo Principe, appunto, ed il Pilota. Per un gioco di complicità, il Piccolo Principe chiede al Pilota di aiutarlo a raccontare la sua storia. In questo modo il Piccolo Principe diviene regista ed il Pilota collabora incarnando le parti dei personaggi che il Piccolo Principe ha incontrato durante il viaggio. La scenografia ricorderà un gioco di origami, come se, scompaginato il famosissimo testo, i personaggi potessero utilizzarlo come attrezzeria, ricordando che anche il racconto scenico è e rimane un meraviglioso, perfetto, libro. 

 

13 NOVEMBRE ORE 16.30

PIERINO E IL LUPO

Fondazione Aida | 4-10 anni | 60 minuti | teatro d'attore

 

Tre attori pasticcioni mettono in scena, o per meglio dire cercano di farlo, la ben nota favola musicale “Pierino e il lupo” di Sergej Prokofev. Già dal nome complicato iniziano i primi problemi, perché i tre non hanno proprio studiato e sono costretti a improvvisare ed inventare idee strampalate, cercando la complicità del pubblico, per orientarsi fra gatti, papere, lupi, corni e clarinetti. Per fortuna su di loro regna indiscussa la figura del Grande Narratore che, con la sua voce, li guida sicuro lungo il percorso della fiaba. Ma i tre attori, un po’ clown un po’ comici dell’arte, sono talmente distratti e confusionari che non seguono bene il racconto, provano a fare previsioni azzardate sui destini dei protagonisti della fiaba e spesso dovranno chiedere aiuto ai bambini per capire meglio la storia e permettere al Grande Narratore di proseguire.

 

20 NOVEMBRE ORE 16.30

ALICE E I DIRITTI DELLE MERAVIGLIE

Fondazione Aida – Amnesty International – sez. italiana | 6-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Testo ispirato a “Il grande libro dei diritti dei bambini” di Amnesty International

Alice è tornata nel “Paese delle Meraviglie” dopo un lungo viaggio compiuto nel “Paese della Realtà”. Partita senza bagaglio, è tornata con una pesante valigia: dentro ci sono oggetti e ricordi legati agli episodi del suo peregrinare. Ad ogni oggetto è legata una storia, ad ogni storia un bambino, ad ogni bambino un diritto negato. Alice ripercorre così i diritti fondamentali dell’infanzia, raccontando storie di infanzia negata con la leggerezza e la sincerità tipica dei bambini ed evitando gli eccessi drammatici. Uno spettacolo dalla struttura semplice per renderli consapevoli dei loro diritti, dai quali troppo spesso sono privati, a cominciare dai bambini del cosiddetto “primo mondo”. Un racconto che culmina nella celebrazione di questi diritti e nella trasmissione di un messaggio importante: la salvaguardia dell’infanzia.

 

27 NOVEMBRE ORE 16.30 

CAMILLA GIORGIO E IL DRAGO 

Fondazione Aida | +4 anni | 60 minuti | teatro d'attore

L'antica leggenda racconta di un terribile Drago che viveva nascosto nel profondo di un grande stagno e terrorizzava tutta la città. Nella nostra versione teatrale ci siamo chiesti : «Ma i draghi esistono davvero? Certo! Ma sono proprio quegli enormi bestioni che sputano fuoco, o sono qualcos’altro? Non è che quello che esce dallo stagno sia il cattivo odore emanato dall'ammasso dei rifiuti tossici accumulati lì dentro, anziché il fiato mefitico del grande mostro sputafuoco? » La principessa Camilla, il Rospo Giorgio e una Mosca antipatica sono i protagonisti di questo spettacolo esilarante e poetico, che con la forza della fiaba affronta i temi del rispetto dell’ambiente e della necessità che tutti noi, piccoli e grandi, ci prendiamo cura ogni giorno della salvaguardia di questo nostro piccolo e prezioso pianeta, soprattutto attraverso il riciclo e la raccolta differenziata.

 

4 DICEMBRE ORE 16.30

MARY POPPINS 

Scena Nuda - Reggio Calabria | 5-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore  

Mary Poppins è un personaggio magico che tocca le corde della fantasia e del sogno. E’ simbolo di libertà, speranza, forza gioiosa. Mary utilizza una "ricetta educativa perfetta”: amore, autonomia del fanciullo, gioia, regole, presenza, comprensione, accoglienza. Attraverso questi elementi affronterà tematiche che attualizzano questa storia un po' "datata" con elementi di studio del nostro tempo: la raccolta differenziata, l’alimentazione e la riscoperta della natura che contrasta il fenomeno delle forme di distrazione di massa che trascina ormai anche la tenera età. In questa messa in scena inoltre si va alla ricerca profonda del rapporto tra donna e fanciullo, della forza e del carisma di chi desidera educare con amore e fantasia, e della valorizzazione delle peculiarità e dell’autonomia del bambino.

 

11 DICEMBRE ORE 16.30

IL PRINCIPE FELICE

Fondazione Aida | 5-10 anni | 60 minuti | teatro d'attore

dal racconto di Oscar Wilde

 

Lo spettacolo è tratto da una delle fiabe più note, belle, ironiche e commoventi di Oscar Wilde. E' la storia di una profonda amicizia che nasce tra un rondinotto e un principe, ormai statua impreziosita da gioielli pregiati. Amicizia che evolverà fino a diventare amore e condivisione di una sorte apparentemente amara. Nonostante l'arrivo imminente dell'inverno, la rondine rimane per aiutare il principe a distribuire le sue ricchezze ai poveri e ai diseredati della città, dei quali il principe non si era mai accorto quando era in carne ed ossa, perché costretto a vivere perennemente felice dentro le mura del suo invalicabile castello. Lo spettacolo vuole essere dolce, vivace, ironico e commovente proprio come lo è la fiaba capolavoro di Oscar Wilde che sa unire sapientemente tutti questi elementi senza mai indugiare troppo sull'uno o sull'altro.

 

17 DICEMBRE ORE 15.30

BUON NATALE BABBO NATALE

Fondazione Aida; Comune Verona Istruzione; Alce Nero | +3 anni | 70 minuti | teatro musicale

Evento speciale

E se Babbo Natale non potesse più portare i doni ai bambini come fa da sempre puntualmente ogni anno? E se neppure la Befana fosse disponibile a sostituirlo?  Il Natale rischierebbe di diventare un giorno come tanti altri, anzi, più triste e noioso. Nel suo primo volo di prova, Babbo Natale si è incastrato nel camino della casa di due bambini e non riesce più a venirne fuori.  A dire il vero Babbo Natale non riesce più a venir fuori da tutta una serie di altri piccoli problemi. In questi ultimi tempi è molto ingrassato, mangia solo delle grosse caramelle colorate mandategli da un ammiratore sconosciuto e non ne vuole proprio sapere di mettersi a dieta. Ma la cosa peggiore è che gli è passata anche la voglia di volare con le sue renne e la sua slitta.  Per fortuna Federico e Chiara, i bambini protagonisti di questa storia, sono bravi e intelligenti e alla fine troveranno il modo non solo di aiutare Babbo Natale a uscire dal camino, ma anche a risolvere una faccenda davvero complicata e molto pericolosa per lui e per tutti i bambini del mondo. I nostri due amici, con l’aiuto dei Folletti di Babbo Natale, Ortica e Castagna, scopriranno infatti che il terribile Mago Bisesto, invidioso del fatto che la sua festa cada una sola volta ogni quattro anni e non sia mai attesa e festeggiata come si deve, ha ordito un piano terribile per abolire per sempre la gioia del Natale cercando di mettere fuori gioco sia Babbo Natale che la Befana.  Tra colpi di scena, canzoni e gran divertimento, alla fine il Natale sarà salvato e tutti potranno gridare e cantare ancora insieme e felici: Buon Natale, Babbo Natale!

 

18 DICEMBRE ORE 16.30

UN BRUTTO BRUTTISSIMO ANATROCCOLO

Fondazione Aida | +3 anni | 55 minuti | teatro d'attore

dalla fiaba di Hans Christian Andersen

 

A chi non è capitato di sentirsi un brutto anatroccolo? Tre protagonisti, tre strani personaggi un po' "brutti" e un po' "diversi" si mettono d'accordo e iniziano a raccontare la bellissima favola di Andersen. Ecco allora che sulla scena appaiono come per magia le vicissitudini del povero piccolo anatroccolo beffato dalle anatre, beccato dai polli e respinto persino dalla ragazza della fattoria a causa della sua bruttezza e diversità. Nel raccontare la storia, però, i nostri "eroi" si renderanno conto che ognuno di noi, bello o brutto, bravo o meno bravo, ha sempre un piccolo tesoro dentro di sé, e anche chi non è destinato a trasformarsi in un bellissimo cigno può in qualche modo diventarlo. Lo spettacolo, oltre a sollevare il tema della diversità discriminata, è ricco di spunti didattici propedeutici all'insegnamento della lingua inglese, facendo così diventare l'apprendimento un gioco da ragazzi!

 

6 GENNAIO ORE 15.30 - ORE 18.30

BABBO NATALE E LA POZIONE DELLE 13 ERBE

Fondazione Aida; Comune Verona Istruzione; Ricola | +3 anni | 70 minuti | teatro musicale

Questa volta Babbo Natale si trova ad affrontare la bellissima ma crudele Regina Tormenta, la quale dopo aver scagliato su di lui un terribile incantesimo e congelatogli il cuore, si è impadronita della magica slitta per portare a termine il suo terribile piano segreto. Nikolas, l'apprendista di Babbo Natale, e Rudolph, la fidata renna dal naso rosso, per poter salvare il Natale dovranno allora avventurarsi sui monti della lontana Svizzera alla ricerca del Vecchio Gnomo Saggio, il solo in grado di indicare loro dove crescono le tredici erbe magiche necessarie per realizzare la pozione in grado di sciogliere l'incantesimo e liberare il cuore di Babbo Natale. Una girandola di avventure e colpi di scena per un vero e proprio Fantasy in stile musical emozionante e divertente. Uno spettacoloesuberante con trama e canzoni completamente originali, ma sempre nel rispetto della tradizione e della magica atmosfera del Natale.

 

15 GENNAIO ORE 16.30

NOCCHIO PINOCCHIO

Teatrino dei fondi - Pisa | 5-10 anni | 55 minuti | teatro d'attore e pupazzi

 

Ancora una storia di Pinocchio! L’idea è proprio quella di un: “non ne possiamo più” di Pinocchio, raccontato dallo stesso burattino, diventato bambino, e adesso uomo, che non riesce a convivere con la propria storia, una storia tra l’altro raccontata a partire dalle straordinarie scenografie di Emanuele Luzzati, con l’enorme Balena, ma anche i Carabinieri e poi naturalmente lo stesso Pinocchio.La storia di questo personaggio stanco di ciò che racconta, costruita con le tecniche della narrazione, ma anche a partire dal testo originale di Collodi (che può alla prima lettura apparire subito straniante e comunque divertente, proprio per l’utilizzazione di un linguaggio che assomiglia poco anche al “toscano” di oggi). Un testo alla fine molto semplice, ma che riesce ad adattarsi e a farsi apprezzare da ogni tipo di pubblico, con momenti davvero irresistibili.

 

22 GENNAIO ORE 16.30

LE FAVOLE DELLA SAGGEZZA 

I teatrini - Napoli | +5 anni | 60 minuti | teatro d'attore e maschere

ispirato alle favole di Esopo, Fedro e La Fontaine

Tra maschere e semplici elementi di scena prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi continuiamo ad amare sin dalla prima infanzia: La volpe e l’uva, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga ecc. Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano i loro insegnamenti; animali che rappresentano vizi e virtù di un’umanità sempre uguale a se stessa. Ogni favola è un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo : c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, il povero innocente. Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarci nella vita. Semplici storie per maschere e tamburi, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.

 

29 GENNAIO ORE 16.30

GIAN BURRASCA

Fondazione Aida | dai 6 anni in su | 60 minuti | teatro d'attore

tratto da "Il giornalino di Gian Burrasca" di Vamba

Un diario pieno di pagine bianche è il regalo che Giannino Stoppani riceve mercoledì 20 settembre 1905 in occasione del suo nono compleanno: pagine bianche tutte da riempire di fatti e di …misfatti. Il romanzo è un trionfo di fantasia, di gioia e di spensieratezza. Lo spettacolo mette in scene le avventure di un bambino vivace e pieno di gioia di vivere, in un momento in cui i bambini non ricevono più in dono diari con fogli bianchi da riempire con i racconti di sé, ma sempre più oggetti elettronici con i quali imparano a vivere solo in un mondo pre-costruito, virtuale, che spesso li esclude dal contatto con persone e cose e amplia le loro abilità tecnologiche, ma riduce la loro capacità fantastica. Mettere in scena il Giornalino di Gian Burrasca vuol dire riproporre una storia di altri tempi, forse un po’ “fuori moda”, ma che riesce a parlare ancora oggi di un mondo fatto di sentimenti semplici, ma forti, un mondo lontano, ma che ha ancora molto da dire.

 

5 FEBBARIO ORE 16.30

LE NUOVE AVVENTURE DI BRUNO LO ZOZZO 

Gran Teatrino Casa di Pulcinella | 3-8 anni | 55 minuti | pupazzi

liberamente ispirato al libro di Simone Frasca

 

Si tratta della seconda avventura per Bruno lo zozzo, personaggio creato dalla penna di Simone Frasca, “illustrautore” che ha pubblicato con Piemme Edizioni diversi libri dedicati a questo personaggio. Bruno è riuscito ad entrare nell’immaginario infantile come un amico noto, e il giovanissimo ed affezionato pubblico lo riconosce e ne racconta le gesta. Nella nuova avventura sarà affrontato il tema delle prime relazioni affettive, “l’innamoramento” fra i piccoli interpreti. Il riconoscimento della sfera emozionale, della consapevolezza di sé, avviene attraverso un linguaggio divertente e buffo che il bambino riconosce e nel quale si immedesima.

 

12 FEBBARIO ORE 16.30

PROCESSO ALLE VERDURE

Fondazione Aida | 4-10 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Tratto da "Processo alle verdure - vizi e virtù alimentari degli ortaggi” di Roberto Luciani

Carlotta è stata mandata a letto senza cena perché non voleva mangiare il minestrone. Si rigira nel letto arrabbiata e affamata! In fondo, che colpa ne ha lei se le verdure non sono buone? Nessuna! La colpa è delle verdure stesse. Certo, se sapessero di caramella o di cioccolata le mangerebbe, ma sanno di… Di che cosa sanno? Carlotta non lo sa, perché non le ha mai assaggiate! La trama si snoda in un susseguirsi di colpi di scena, canzoni e situazioni divertenti, in bilico tra il sogno e la realtà. La voce del sindaco è quella inconfondibile e ironica di Paolo Poli, che impreziosisce lo spettacolo come un merletto. Un invito ad un’alimentazione sana attraverso gli strumenti del teatro, che coinvolge i giovani spettatori con allegria e divertimento.

 

19 FEBBRAIO ORE 16.30

UNA STORIA A TEMPO DI JAZZ

Fondazione Aida -SMAG (Scuola Musicale Alto Garda) | 5 anni | 60 minuti | narrazione e musica

E' possibile raccontare il jazz ai bambini in modo assolutamente naturale, come si racconta una favola o si legge una filastrocca? Certo che lo è, se consideriamo che nella vita i suoni vengono sempre prima della parola. Il jazz e tutta la sua storia è fatto soprattutto di suoni, di ritmi. Proprio per questo giocheremo con filastrocche, parole, musica dal vivo e brevi storie già note ai bambini per spiegare loro con semplicità, naturalezza e divertimento il canto e la melodia.

 

26 FEBBRAIO ORE 15.30 - 17.30

LA PRINCIPESSA PICCOLINA

Fondazione Aida | 6-13 anni | 60 minuti | narrazione e musica

Evento speciale presso il Conservatorio "Evaristo Felice dall'Abaco"

  

Dal libro di Ulf Stark tradotto e adattato da Pino Costalunga.

Perché la Piccola Principessa dalla voce soave e melodiosa canta canzoni così belle e tristi? Perché lei non è come tutti gli altri bambini, così almeno dicono il Re e la Regina. Chissà se la pensa così anche il simpatico Principe che, passando un giorno di là, sente il suo dolcissimo canto... Un racconto che affronta in maniera poetica e divertente i temi della diversità e dell’affettività.

 

5 MARZO ORE 16.30

I TRE PORCELLINI

Fondazione Aida | 4-10 anni | 60 minuti | teatro d'attore con pupazzi

 

A prima vista potrebbe sembrare la classica storia dei tre porcellini, ognuno con la sua casa, con l’albero di mele, il camino dal quale si cala il lupo cattivo che li perseguita. Se non fosse che, all’inizio della storia, il lupo si presenta alle selezioni di un noto programma televisivo musicale, canta il suo pezzo forte, ma… non viene accettato. Se non fosse che il lupo, sbagliando strada, arriva ad una casa di mattoni dove crede di trovare un porcellino, ma dalla quale invece esce… una vecchina, che altri non è se non la nonna di Cappuccetto Rosso (che questo lupo non ha nessuna intenzione di mangiare!).Se non fosse anche che i tre porcellini, una volta messo in fuga il lupo, decidono di intraprendere la carriera artistica e fondare un gruppo, la “Pig Band”.

 

12 MARZO ORE 16.30 

CENERENTOLA E LA SCARPETTA DI CRISTALLO

Teatro Verde - Roma| 4-12 anni | 60 minuti | teatro d'attore, burattini e pupazzi

In scena un enorme mazzo di carte, che prende vita, si monta e si smonta e di volta in volta diventa un castello, una fattoria, un palazzo. E anche la storia a tutti nota viene smontata e rimontata dagli incredibili e comici personaggi di questa scanzonata Cenerentola. Il Cavalier Bastoni, il Due di Coppe, il Re, la Matrigna, le Sorellastre e la Fata Madrina ripercorrono fiaba, raccontandola ognuno dal proprio punto di vista, in un vorticoso caleidoscopio di immagini che ci conduce ad un ritmo crescente fino ad arrivare alla versione della vera protagonista dell’intramontabile fiaba: la Scarpetta di cristallo! Cenerentola, una storia che tutti conoscono e per questo ben si presta al gioco teatrale, in cui ognuno trova la sua chiave di lettura: dalla fascinazione per i più piccoli al gusto del paradosso per i più grandi.

 

19 MARZO ORE 16.30 

L'ACQUA E IL MISTERO DI MARIPURA

Fondazione Aida | 8-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore

dal racconto di Laura Walter

Un paese immerso nella tranquilla oscurità della notte. Un’ombra più scura del buio che si aggira tra gli alberi. Una fonte di acqua dolce e generosa, dove dorme il grande spirito creatore delle acque. Un furto, un tradimento, una maledizione. La tranquilla vita degli abitanti di Maripura è sconvolta dalla scomparsa dell’acqua, che si rivela tesoro prezioso e insostituibile. Ma se Maripura è luogo di leggenda, i suoi abitanti siamo noi: e portiamo ogni giorno la responsabilità di proteggere o dissipare l’acqua che ci è data. Una fiaba per raccontare a grandi e piccoli il valore dell’acqua, bene comune dell’umanità e diritto di tutti. 

Lo spettacolo è tratto dal libro di Chiara Carminati, promosso nell’ambito della Campagna per il Contratto Mondiale sull’acqua del Centro di Volontariato Internazionale. Vi sveliamo già che... Ci sarà pioggia e ci sarà pianto. Ci sarà sole e ci sarà secco. Ma anche spazio per sorrisi, speranze e visioni d’orizzonte. Portate con voi una bottiglietta di acqua, per bere se la sete vi contagia. Ma che sia acqua di rubinetto! E raccolta senza spargere nemmeno una goccia...

 

26 MARZO ORE 16.30 

UN BULLO PER AMICO 

Teatro Libero - Palermo | 8-11 anni | 60 minuti | teatro d'attore

Un ragazzo che si affaccia alla prima adolescenza, Walter, è il protagonista della vicenda. Egli è un po’ diverso dagli altri, così spesso viene preso in giro, in particolare da Tito, il ragazzo più grande della classe, che ne fa il suo zimbello. Ma Walter non è consapevole di tutto ciò ed accoglie le azioni, a volte davvero scorrette del compagno, con lo stesso entusiasmo con cui accetterebbe una prova di amicizia. Ha però una mamma molto attenta che comprende la situazione e, cercando l’alleanza di una tra gli insegnanti del figlio, piuttosto che giudicare, etichettare o condannare senza appello Tito, cerca una strategia per contenere e modificare la situazione disfunzionale. Una storia semplice, quotidiana, come tante altre vissute nell’ambiente scolastico. 

 

INFO BIGLIETTI

I biglietti potranno essere acquistati:
• presso il teatro, la biglietteria apre un’ora prima dello spettacolo e la domenica dalle 9.00 alle 12.30
• online a questo LINK
INTERO € 6,00 | RIDOTTO: € 5,00

 

RIDUZIONI

Titolari Carta più e Carta multiPiù (librerie Feltrinelli), Big Card del centro commerciale LA GRANDE MELA, Dopolavoro ferroviario Verona, CRAF Cartiere Fedrigoni, Carta IKEA Family (+ 1 accompagnatore), Cral Comune di Verona, Cral convenzionati, tessera Premium IBS, Mondadori Card, Selecard, voucher Qui! Cultura, Bambini 3-12 anni. 

Bambini 0-3 anni: ingresso gratuito 



PRENOTAZIONI ED ACQUISTI 

Il servizio di prenotazione dei biglietti può essere fatto:

• per via telefonica il giovedì e il venerdì, telefonando in orario dalle 16:00 alle 18:00 presso la sede di Fondazione AIDA al numero 045/8001471
• online a questo LINK.

 

I biglietti prenotati andranno ritirati la domenica mattina presso il teatro Stimate, dalle 9.00 alle 12.30. L’assegnazione dei posti avverrà in teatro al momento del ritiro. In caso di mancato ritiro dei biglietti la prenotazione degli ingressi decadrà.


La rassegna è organizzata da Fondazione Aida in collaborazione con il Comune di Verona  Istruzione,  con il contributo di Poste Italiane, Banca Popolare di Verona e Abio, il sostegno di Fondazione Cariverona. 

 

TEATRO STIMATE 

via Montanari, 1
37100 Verona
045592709

 

All
Photo
Video

Partners

CHIUDI
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti necessari al suo funzionamento ed utili alle finalitá illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o cliccando su un qualsiasi link, acconsenti all‘uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.